Pippo Pollina

Pippo Pollina kommt nach Hamburg

Pippo Pollina wird 1963 in Palermo in eine bürgerliche Familie bäuerlicher Herkunft hineingeboren. Er wächst in der sizilianischen Hauptstadt auf, wo er in den achtziger Jahren auch die juridische Fakultät und das Konservatorium “Amici della Musica” für das Studium der klassischen Gitarre sowie der Musiktheorie besucht.

pippo pollina

Bereits zu dieser Zeit ist er sehr engagiert in der noch jungen Antimafiabewegung und arbeitet für die catanesische Monatszeitschrift “I Siciliani”. Mit der Ermordung von Giuseppe Fava durch die Mafia zieht sich der junge Sizilianer jedoch aus der Zeitungsredaktion zurück. Gemeinsam mit Freunden gründet er die Band “Agricantus”, mit der er bis zum Jahr 1985 in sechs Jahren intensiver Konzerttätigkeit in und außerhalb Italiens spielt. Außerdem halten die Musiker in Mittel- und Oberschulen Siziliens Seminare ab und diskutieren dabei unter anderem über die Mafia und damit verbundene Probleme.

Im Herbst 1985 verlässt Pippo Pollina schließlich Italien und begibt sich auf eine Reise, deren Ziel er vorher nicht näher bestimmt hat. Erst nach drei Jahren, in denen er als Straßenmusiker durch die Welt gereist ist, lässt sich der junge Musiker in der Schweiz nieder, wo er mittlerweile seit über 20 Jahren in Zürich lebt.

Eine Sammlung von mehr als 200 Liedern, aufgenommen auf nunmehr stolzen 19 Alben, mehr als 4000 Konzerte in Italien, Deutschland, Österreich, der Schweiz, den Benelux-Staaten, Frankreich, Ägypten und den USA sowie die Zusammenarbeit mit zahlreichen renommierten Künstlern – darunter Franco Battiato, Inti-Illimani, Georges Moustaki, Nada, Charlie Mariano, Konstantin Wecker, Linard Bardill, Patent Ochsner, Schmidbauer & Kälberer, Giorgio Conte etc. – machen aus Pippo Pollina einen Künstler, der sich sowohl künstlerisch als auch in seinem Schaffen ständig in Bewegung befindet.

Mehrfache Auszeichnungen durch bedeutende Musikwettbewerbe in Italien und anderen Ländern bestätigen den Künstler als einen der wichtigsten zeitgenössischen Vertreter des modernen italienischen Autorenliedes.

Pippo Pollina lebt mit seiner Frau Christina und seinen Kindern Julian und Madlaina in Zürich.

Warum reden wir jetzt über Pippo Pollina? Nun, ganz einfach: am 22.04.2018 kommt Pippo nach Hamburg in die Fabrik: Pippo Pollina Solo Tour 2018

 

 

(Visited 8 times, 1 visits today)

Berlino in Arte 2018

Berlino in arte 2018

Berlino in Arte 2018
Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea

Dal 2 al 7 marzo 2018
Vernissage venerdì 2 marzo dalle ore 18 alle 20
Presso Auguststr. 35, BERLINO

Espongono gli artisti:

Veronika Ban, Cor Fafiani, Memo Fornasari, Johannes Genemans, Stefano Iosca, Stefania M.T. Pellegatta, Paolo Remondini, Julio Saldana Manero, Antonio Salinari, Roswitha Schablauer, Georgeta Stefanescu

Torna per il quinto anno consecutivo a Berlino l’immancabile appuntamento con la mostra “Berlino in Arte”, curata dall’équipe dello storico dell’arte italiano Sabrina Falzone e dedicata all’arte contemporanea internazionale. L’esposizione, che sarà visitabile nella prima settimana di marzo nel dinamico quartiere berlinese del Mitte, vedrà la partecipazione di artisti provenienti da ogni parte del mondo.

Dall’Italia provengono non solo le opere di un artista del Novecento, Memo Fornasari, vissuto tra il 1910 e il 1982, ma anche degli autori contemporanei Stefano Iosca, Stefania M.T. Pellegatta, Paolo Remondini e Antonio Salinari, particolarmente attivi sulla scena artistica italiana. Dalla Spagna arrivano nella capitale tedesca le opere di Julio Saldana Manero, dall’Austria i dipinti di Roswitha Schablauer e dalla Svizzera l’opera “Entre” realizzata dalla rinomata romena Georgeta Stefanescu. Inoltre, in mostra sarà possibile ammirare anche le sculture di due artisti d’origine olandese Johannes Genemans e Cor Fafiani.

Dulcis in fundo, nella saletta interna dello spazio espositivo August 35 verrà allestita la personale della pittrice attualmente in voga a Berlino, Veronika Ban, d’origine slovena ma d’adozione berlinese.

Così la Auguststrasse, la famosa “via delle gallerie”, sarà teatro di nuove tendenze d’arte dal 2 marzo. Un evento da non perdere.

Berlino in Arte 2018
Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea

Dal 2 al 7 marzo 2018
Vernissage venerdì 2 marzo dalle ore 18 alle 20
Presso Auguststr. 35, BERLINO

Espongono gli artisti:

Veronika Ban, Cor Fafiani, Memo Fornasari, Johannes Genemans, Stefano Iosca, Stefania M.T. Pellegatta, Paolo Remondini, Julio Saldana Manero, Antonio Salinari, Roswitha Schablauer, Georgeta Stefanescu

Torna per il quinto anno consecutivo a Berlino l’immancabile appuntamento con la mostra “Berlino in Arte”, curata dall’équipe dello storico dell’arte italiano Sabrina Falzone e dedicata all’arte contemporanea internazionale. L’esposizione, che sarà visitabile nella prima settimana di marzo nel dinamico quartiere berlinese del Mitte, vedrà la partecipazione di artisti provenienti da ogni parte del mondo.

Dall’Italia provengono non solo le opere di un artista del Novecento, Memo Fornasari, vissuto tra il 1910 e il 1982, ma anche degli autori contemporanei Stefano Iosca, Stefania M.T. Pellegatta, Paolo Remondini e Antonio Salinari, particolarmente attivi sulla scena artistica italiana. Dalla Spagna arrivano nella capitale tedesca le opere di Julio Saldana Manero, dall’Austria i dipinti di Roswitha Schablauer e dalla Svizzera l’opera “Entre” realizzata dalla rinomata romena Georgeta Stefanescu. Inoltre, in mostra sarà possibile ammirare anche le sculture di due artisti d’origine olandese Johannes Genemans e Cor Fafiani.

Dulcis in fundo, nella saletta interna dello spazio espositivo August 35 verrà allestita la personale della pittrice attualmente in voga a Berlino, Veronika Ban, d’origine slovena ma d’adozione berlinese.

Così la Auguststrasse, la famosa “via delle gallerie”, sarà teatro di nuove tendenze d’arte dal 2 marzo. Un evento da non perdere.

Info:
Vernissage: venerdì 2 marzo h.18.00/20:00
Indirizzo: August 35, Auguststr. 35, 10119, BERLINO
Orari di apertura dal 3 al 7 marzo: h.16.00/19.00; chiuso mercoledì
Ingresso libero

(Visited 28 times, 1 visits today)

Sicily celebrating Carnival

Il Carnevale è uno dei momenti più divertenti dell'anno.

Carnival is one of the most enjoyable moments of the year. In Sicily there is a party with colorful allegorical floats, curious masked groups, traditional festivals and gastronomic festivals.

Il Mastro di Campo in Mezzojuso

Il Mastro di Campo in Mezzojuso (PA)
A commemoration that involves the whole country for one of the most beautiful traditional carnivals in Sicily. Unmissable

Carnival of Misterbianco

Carnival of Misterbianco (CT)
The most beautiful costumes of Sicily parade in Misterbianco. Discover the Carnival parades and have fun!

Carnevale di Palazzolo Acreide

Carnival of Palazzolo Acreide
Allegorical floats, traditional masks, balls and tastings in one of the oldest carnivals in Sicily

Carnival of Acireale

Carnival of Acireale
The most beautiful Carnival of Sicily awaits you with a theater of wonders: huge carts, masks, confetti and music!

Carnival in Chiaramonte Gulfi

Carnival in Chiaramonte Gulfi
In the Ragusa a fun and tasty party. Typical masks, allegorical floats and sausage festival

Carnival in Balestrate

Carnival in Balestrate (PA)
In the center of Palermo the “Ballo dei pastori” is repeated, the traditional contradiction of typical masks

Carnevale a Sciacca (AG)
Carnevale di Avola (SR)
Carnevale a San Filippo del Mela (ME)
Carnevale Egadino (TP)

 

(Visited 90 times, 1 visits today)

FlowerStone – Pro Zep Tribute

Il progetto FlowerStone coinvolge cinque musicisti professionisti che hanno deciso di condividere una ricerca approfondita e dettagliata sulle atmosfere e sulle sonorità create dai Led Zeppelin.

Gli strumenti, quasi tutti costruiti fra gli anni ’60 e ’70, sono sostanzialmente identici agli originali utilizzati dai Led Zeppelin, perfino in alcune modifiche all’elettronica delle chitarre e degli amplificatori eseguite da tecnici di altissimo livello che vantano collaborazioni internazionali.

L’influenza dei Led Zeppelin sulla musica contemporanea è immensa ed indiscutibile; la loro vena creativa inesauribile. Il progetto nasce dalla necessità di preservare e divulgare un certo modo di fare musica: l’estrema varietà di stili delle composizioni e la struggente energia che i Led Zeppelin esprimevano sul palco devono essere riproposte in concerti dal vivo.

Questo necessita di un’attenta ricerca filologica e un lavoro di studio approfondito e dettagliato sulle esecuzioni originali della leggendaria band londinese, intese come vere pagine di Storia della Musica.

“FlowerStone performs Led Zeppelin” è stato presentato per la prima volta in Italia nell’estate 2009, ed è in corso l’organizzazione di un tour in nord Europa; il 28 aprile 2011 hanno suonato con Jon Lord, organista dei Deep Purple, al teatro “Golden” di Palermo.

FlowerStone – I Can’t Quit You Baby from FlowerStone – Pro Zep Tribute on Vimeo.

I FLOWERSTONE SONO:
Marco Riggio, vocals
Massimo Avellone, chitarra
Fabio Caiozzo – keyboards
Gigi Cristiano, basso
Simone Scamardi, batteria

Facebook

(Visited 45 times, 1 visits today)

Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne

spettacolo, testimonianze e reading di letture, ideato da Agostino De Angelis

Cerveteri, Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne,
spettacolo, testimonianze e reading di letture, ideato da Agostino De Angelis

Giornata Mondiale contro la Violenza sulle DonneIl 25 Novembre, in occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne, sará dedicato a Cerveteri nell’aula Consiliare del Palazzo del Granarone, lo spettacolo teatrale multimediale “La Donna nella Storia, tra Amore e Tragoedia” di e con l’attore-regista Agostino De Angelis.
L’appuntamento organizzato dall’Associazione culturale ArchéoTheatron e promosso dal Comune di Cerveteri, Assessorato alle Politiche Culturali, sará strutturato con un reading di letture sul mondo femminile, interpretate da De Angelis con il coinvolgimento degli studenti degli Istituti scolastici di Cerveteri, S. D’Acquisto e Mattei, accompagnati dalla musica e canto di Francesco di Cicco e proiezioni di immagini e filmati.
In scena alcune opere dedicate al mondo femminile, dell’artista Carlo Grechi e il movimento coreografico dell’Etruria Dance Company di Alessandra Ceripa.




L’incontro, rivolto al pubblico e agli studenti, nasce per porre un’attenta riflessione su un tema di spaventosa attualità; ancora oggi, in tutto il mondo,le donne sono vittime di violenza e di dignità negata. Per dare testimonianza sul ruolo che la donna riveste nella nostra societá interverranno al tavolo istituzionale, il Sindaco Alessio Pascucci, gli Assessori Battafarano e Cennerilli, Coop Karibù, l’avv. Susanna Bambini dello sportello antiviolenza e le associazioni: Se Non Ora Quando, Maraa Onlus, Scuolambiente e Auser di Cerveteri e parteciperanno nello spettacolo: Alessandra Ceripa, Anna De Santis, Tina Di Bitonto, Anna Lisa Belardinelli, Quinta Donnini, Angela Gemelli, Sonia Signoracci, Manila Rosa,Ombretta Del Monte e, il Cavaliere della Repubblica Italiana, Gea Copponi; donne del territorio che daranno un loro contributo con un messaggio contro la violenza.
La manifestazione inizierà a partire dalle ore 9.30 con ingresso libero.

Cerveteri, Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne,

(Visited 37 times, 1 visits today)