FlowerStone – Pro Zep Tribute

Il progetto FlowerStone coinvolge cinque musicisti professionisti che hanno deciso di condividere una ricerca approfondita e dettagliata sulle atmosfere e sulle sonorità create dai Led Zeppelin.

Gli strumenti, quasi tutti costruiti fra gli anni ’60 e ’70, sono sostanzialmente identici agli originali utilizzati dai Led Zeppelin, perfino in alcune modifiche all’elettronica delle chitarre e degli amplificatori eseguite da tecnici di altissimo livello che vantano collaborazioni internazionali.

L’influenza dei Led Zeppelin sulla musica contemporanea è immensa ed indiscutibile; la loro vena creativa inesauribile. Il progetto nasce dalla necessità di preservare e divulgare un certo modo di fare musica: l’estrema varietà di stili delle composizioni e la struggente energia che i Led Zeppelin esprimevano sul palco devono essere riproposte in concerti dal vivo.

Questo necessita di un’attenta ricerca filologica e un lavoro di studio approfondito e dettagliato sulle esecuzioni originali della leggendaria band londinese, intese come vere pagine di Storia della Musica.

“FlowerStone performs Led Zeppelin” è stato presentato per la prima volta in Italia nell’estate 2009, ed è in corso l’organizzazione di un tour in nord Europa; il 28 aprile 2011 hanno suonato con Jon Lord, organista dei Deep Purple, al teatro “Golden” di Palermo.

FlowerStone – I Can’t Quit You Baby from FlowerStone – Pro Zep Tribute on Vimeo.

I FLOWERSTONE SONO:
Marco Riggio, vocals
Massimo Avellone, chitarra
Fabio Caiozzo – keyboards
Gigi Cristiano, basso
Simone Scamardi, batteria

Facebook

(Visited 23 times, 1 visits today)