MISSIONE PESCA IN ANGOLA

Pesca in Angola

Focus: esportazione pescato e conserve italiani, cattura, conservazione e trasformazione pescato angolano, vendita, costruzione, manutenzione e riparazione imbarcazioni, vendita macchinari, attrezzature, servizi e infrastrutture per la pesca e per la nautica, acquacoltura in mare aperto, produzione e vendita di sale, formazione e assistenza tecnica alla produzione e alla commercializzazione

MISSIONE PESCA IN ANGOLARoma, 14 marzo 2017 Prot.n. 101

Abbiamo il piacere di comunicarvi che dal 21 al 27 maggio 2017 avrà luogo in Angola una missione di operatori italiani dedicata alla filiera della pesca e della nautica.

L’iniziativa si svolgerà nella capitale Luanda e nelle Regioni di Zaire, Kwanza Sul, Benguela e Namibe, dove sono previste visite alle installazioni operative e incontri istituzionali.

PERCHE’ PARTECIPARE

L’Angola è un Paese di quasi 26 milioni di abitanti in un territorio grande 4 volte l’Italia. Rimane una delle realtà più interessanti dell’intero continente africano, con un elevato potenziale interno e un ancor più grande potenziale regionale, in quanto cerniera tra Africa centrale, australe e occidentale.

MISSIONE PESCA IN ANGOLAI consumi alimentari sono fortemente improntati alle tradizioni mediterranee portoghesi e derivano dalla grande abbondanza di pesce, in particolare aragoste, gamberi, cernie, polpi, seppie, calamari, tonni. Gli imprenditori angolani, che hanno accumulato ricchezze con il petrolio e l’edilizia, stanno ora comprando macchinari e attrezzature per la pesca e cominciano a installare fabbriche di trasformazione.

Sono tuttavia consapevoli della mancanza di esperienza tecnica e manageriale e hanno difficoltà ad adeguarsi agli standard internazionali. La ricerca di un partner è soprattutto dettata dal bisogno di assistenza tecnica e manageriale. Il Governo angolano ha identificato programmi di investimento infrastrutturali e prevede progetti di partenariato produttivo pubblico-privato, anche con incentivi economici e fiscali, in settori considerati prioritari, come la nautica e la pesca.

La diversificazione economica in atto favorisce quindi sia la vendita di macchinari, attrezzature e prodotti ittici alimentari italiani, sia la partecipazione al processo commerciale e produttivo angolano, inglobando l’imprenditoria locale nelle catene di valore internazionali italiane.

L’Angola potrebbe infatti consentire agli operatori italiani, di superare le quote imposte dall’Unione Europea per l’approvvigionamento ittico e ampliare la quota mondiale di vendita di prodotti e macchinari. Indipendentemente dalle potenzialità del mercato locale e dalla possibilità di esportare in Europa, il partenariato italo-angolano potrebbe inoltre beneficiare dell’esportazione nei vicini Paesi africani, che dipendono dalle importazioni di pescato e dalla pesca artigianale nei fiumi.

MISSIONE PESCA IN ANGOLA
OBIETTIVI

L’evento è rivolto a imprese, cooperative, associazioni di imprese, professionisti, società di consulenza, enti, istituzioni. Con tale evento, ICE-Agenzia intende presentare il mercato angolano agli operatori italiani e promuovere la collaborazione fra le imprese italiane e quelle angolane, allo scopo di finalizzare accordi commerciali e produttivi.
COME PARTECIPARE

La partecipazione alla missione è gratuita.
Sarà possibile aderire all’iniziativa fino al giorno 28 Aprile 2017.
Per informazioni e adesioni, si invita a consultare il seguente link:

https://sites.google.com/a/ice.it/missione-pesca-in-angola-maggio-2017/

PROGRAMMA

Il programma prevede l’organizzazione di incontri con le controparti locali, con spostamento dei partecipanti dalla capitale Luanda alle Regioni di Zaire, Kwanza Sul, Benguela e Namibe, a mezzo pullman e volo aereo.
Cordiali saluti.

Giovanni Sacchi
Dirigente a.i.
Ufficio Partenariato Industriale e
Rapporti con gli Organismi Internazionali

Luogo: Angola
Capitale Luanda
Regioni Zaire, Kwanza Sul, Benguela e Namibe

Data:
21-27 maggio 2017

Scadenza adesioni:
28 aprile 2017

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

ICE ROMA
Ufficio Partenariato Industriale e rapporti con Organismi Internazionali
Dirigente ad interim: Giovanni Sacchi

Referenti per l’iniziativa:
Antonio Avallone
Mirella Bernardini
Claudio Bertinetto
Tel: 06 5992 6998
Tel: 06 5992 6641
Tel: 06 5992 6677
e-mail: coll.industriale@ice.it

L’Ufficio ICE di:
Luanda
Direttore: Milena Del Grosso
Analista di mercato: Adlezio Agostinho
Tel: + 244 222 335 421
e-mail: luanda@ice.it
è a disposizione per fornire l’assistenza e le informazioni necessarie alle aziende partecipanti

Pasos e Misteri

Pasos e Misteri

Inaugurazione della mostra fotografica “Pasos e Misteri. La Settimana Santa in Sicilia e in Andalusia”

Buongiorno,

l’On. Presidente Giovanni Ardizzone e il Direttore Generale della Fondazione Federico II, Francesco Forgione, hanno il piacere di invitare le SS.VV. alla conferenza di presentazione e all’inaugurazione della mostra fotografica “Pasos e Misteri. La Settimana Santa in Sicilia e in Andalusia”.
Pasos e Misteri

Giornata di Studi, giovedì 30 marzo 2017, ore 16.00, Museo internazionale delle Marionette “Antonio Pasqualino” Piazzetta Antonio Pasqualino, 5 – Palermo

Inaugurazione: venerdì 31 marzo 2017, ore 18.00, Oratorio dei Santi Elena e Costantino, piazzetta della Vittoria 22, Palermo (Villa Bonanno)

La Traviata

Wednesday, March 15 2017, 06:00 pm
United Nations Room
Presentazione La Traviata 2595 – Gallery Teatro Massimo
Conferenza di presentazione dell’opera La Traviata di Giuseppe Verdi (dal 19 marzo al 1 aprile) organizzata dagli Amici del Teatro Massimo, con Paolo Gallarati.

La Traviata

Paolo Gallarati è professore ordinario di Istituzioni di Storia della musica e di Drammaturgia musicale nell’Università di Torino. Ha fondato il dottorato di ricerca in «Storia e critica delle culture e dei beni musicali» e il «Centro Regionale Universitario per la Musica “Massimo Mila”» della Università di Torino di cui è stato direttore sino al 2009.
È codirettore della rivista musicologica «Il Saggiatore musicale» e fa parte del Comitato d’onore della edizione critica delle «Opere di Gioachino Rossini» edita da Bärenreiter (Kassel-Basel-London-New York-Praha). Svolge attività di critico musicale sulle colonne de «La Stampa» e sulla rivista «Amadeus». Nel 1996 per il volume La forza delle parole. Mozart drammaturgo (Torino, Einaudi, 1993), gli è stato assegnato il secondo «Premio internazionale Massimo Mila per la saggistica musicale». Il suo volume più recente è Verdi ritrovato. Rigoletto, Trovatore, Traviata, (Il Saggiatore, 2016).
L’ingresso è libero sino ad esaurimento dei posti disponibili.

La traviata è un’opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave. È basata su La signora delle camelie, opera teatrale di Alexandre Dumas (figlio), che lo stesso autore trasse dal suo precedente omonimo romanzo.

Viene considerata parte di una cosiddetta “trilogia popolare” di Verdi, assieme a Il trovatore e a Rigoletto.

Fu in parte composta nella villa degli editori Ricordi a Cadenabbia, sul lago di Como. La prima rappresentazione avvenne al Teatro La Fenice il 6 marzo 1853 ma, a causa forse di interpreti carenti e – probabilmente – per il soggetto allora considerato scabroso, non si rivelò il successo che il suo autore si attendeva[1]; fu ripresa il 6 maggio dell’anno successivo a Venezia al Teatro San Benedetto in una versione rielaborata e con interpreti più validi, come Maria Spezia Aldighieri e finalmente, diretta dal compositore, riscosse il meritato successo.

A causa della critica alla società borghese, l’opera, nei teatri di Firenze, Bologna, Parma (10 gennaio 1855 nel Teatro Regio di Parma come Violetta), Napoli e Roma, fu rimaneggiata dalla censura e messa in scena con alcuni pezzi totalmente stravolti. Sempre per sfuggire alla censura, l’opera dovette essere spostata come ambientazione cronologica dal XIX al XVIII secolo.

Secondo i dati pubblicati da Operabase nel 2013 è l’opera più rappresentata al mondo nelle ultime cinque stagioni, con 629 recite.

Manon Lescaut

Manon Lescaut - Puccini

14/03/2017 – 09.50
Preludi all’Opera 2017| Manon Lescaut

Giovedì 16 marzo 2017 nel foyer del Teatro Bellini di Catania conferenza di presentazione dell’opera Manon Lescaut di Giacomo Puccini, in programma per la stagione lirica 2017 del Teatro Massimo Bellini.

Appuntamento con i Preludi all’Opera,giovedì 16 marzo 2017 alle 16.30, nel foyer del Teatro Massimo Bellini di Catania. Si presenta Manon Lescaut di Giacomo Puccini. A parlarne sarà Fernando Gioviale, professore di Storia del teatro e dello spettacolo all’Università di Catania. All’incontro prenderanno parte il direttore d’orchestra José Miguel Pérez-Sierra e il regista Paolo Gavazzeni. L’ingresso è libero.

L’opera andrà in scena dal 19 al 26 marzo 2017. Sono previste tariffe agevolate rivolte a studenti e docenti universitari nei turni S1 e S2. Info al botteghino del Teatro Massimo Bellini (tel +39 095 7306111).

Preludi all’Opera è organizzato dal Teatro Massimo Bellini in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania e coordinato dalle docenti di Musicologia Maria Rosa De Luca e Graziella Seminara.

Manon Lescaut è un’opera in quattro atti di Giacomo Puccini.

La prima rappresentazione ebbe luogo la sera del 1º febbraio 1893 al Teatro Regio di Torino, con Cesira Ferrani e Giuseppe Cremonini Bianchi, dove l’opera ottenne un successo clamoroso alla presenza del compositore.

Ispirata al romanzo dell’abate Antoine François Prévost. Storia del cavaliere Des Grieux e di Manon Lescaut, l’opera fu composta fra l’estate del 1889 e l’ottobre del 1892. Ad allungare i tempi della composizione fu soprattutto la difficile gestazione di un libretto che passò tra le mani di molti letterati – in particolare Marco Praga, Domenico Oliva e Luigi Illica – e che fu pubblicato da Ricordi senza i nomi degli autori.

Tale girandola di librettisti dimostra, in ultima analisi, come l’unico vero “autore” di Manon Lescaut sia stato Puccini, che tra l’altro sconvolse il piano drammaturgico iniziale eliminando di sana pianta un atto: quello del nido d’amore degli innamorati, tra gli attuali atti primo e secondo.

Search Hotels

Destination
Check-in date
Check-out date

Il Trovatore

Sabato 5 Marzo 2016 – ore 20.30 (Turno A)
Domenica 6 Marzo 2016 – ore 17.30 (Turno S/2)
Martedì 8 Marzo 2016 – ore 20.30 (Turno B)
Mercoledì 9 Marzo 2016 – ore 17.30 (Turno S/1)
Giovedì 10 Marzo 2016 – ore 17.30 (Turno C)
Venerdì 11 Marzo 2016 – ore 17.30 (Turno R)
Sabato 12 Marzo 2016 – ore 17.30 (Turno D)
Domenica 13 Marzo 2016 – ore 17.30 (Fuori abbonamento)

IL TROVATORE di Giuseppe Verdi
IL TROVATORE
di Giuseppe Verdi

Dramma in quattro parti
Libretto di Salvadore Cammarano
Gianna Fratta direttore
Renzo Giacchieri regia, scene e costumi

Ross Craigmile maestro del coro
Margherita Aiello assistente regia
Maria Claudia Porto assistente regia
Beatrice Tamà assistente costumi
Salvatore Da Campo luci

ll conte di Luna, giovane gentiluomo aragonese
Giuseppe Altomare – Enrico Marrucci (R, S1, S2)

Leonora, dama di compagnia della Principessa d’Aragona
Dimitra Theodossiou – Alessandra Rezza (R, S1, S2)

Azucena, zingara della Biscaglia
Nidia Palacios – Isabel De Paoli (R, S1, S2)

Manrico, ufficiale del principe Urgel e presunto figlio di Azucena
Angelo Villari – Antonino Interisano (R, S1, S2)

Ferrando, capitano degli armati del conte di Luna
Francesco Palmieri

Ines, confidente di Leonora
Valeria Fisichella

Ruiz, soldato al seguito di Manrico – Un messo
Riccardo Palazzo

Un vecchio zingaro
Alessandro Vargetto

Compagne di Leonora e religiose, familiari del conte,
uomini d’arme, zingari e zingare

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO MASSIMO BELLINI

Allestimento storico rielaborato da Renzo Giacchieri

Sangiorgi in Musica

Teatro Massimo Bellini di Catania – Giornate Ariostane – Promozione Last Minute

GIORNATE ARIOSTANEGIORNATE ARIOSTANE
Per i 500 anni dalla stampa
dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto

MARTEDI 26 GENNAIO
TEATRO SANGIORGI – ORE 19

ORLANDO di George Frideric Händel

Sergio Fundarò direzione musicale, cembalo
Maria Paola Viano regia, scene, costumi, luci

Personaggi e interpreti
Orlando – Antonello Dorigo controtenore
Angelica – Maria Cristina Napoli soprano
Medoro – Lara Rotili mezzosoprano
Dorinda – Sarah Baratta soprano

e con l’attore Gaspare Balsamo
nel ruolo di Zoroastro

Orchestra d’archi del Teatro Massimo Bellini di Catania

Biglietti € 15 PROMOZIONE LAST MINUTE > € 8
MERCOLEDI 27 GENNAIO
TEATRO SANGIORGI – ORE 19

 

L'ORO DEI NAPOLIL’ORO DEI NAPOLI Spettacolo dei Pupi

Elio Gimbo regia
Fiorenzo Napoli capo-parlatore
Giuseppe Napoli capo-animatore
Italia Chiesa parlatrice
Salvatore Napoli luci e fonica dei pupi
Agnese Napoli direttrice movimenti di scena

Biglietti € 15 PROMOZIONE LAST MINUTE > € 8
I biglietti in promozione possono essere acquistati mostrando copia di questo articolo
(cartacea o su smartphone) presso il botteghino del Teatro Massimo Bellini
(Piazza Vincenzo Bellini – CATANIA) in orario d’apertura
o presso il Botteghino del Teatro Sangiorgi
(Via di San Giuliano, 233 – CATANIA) la sera del concerto dalle ore 18.

Info
www.teatromassimobellini.it
Facebook Teatro Massimo Bellini di Catania
Infoline (+39) 095.7150921
Info botteghino (+39) 095.7306135

Presepe Vivente di Siracusa

Presepe Vivente di Siracusa

Tutto pronto per “Siracusa – Ortigia sulle Orme di Betlemme” che si terrà il 26 e 27 Dicembre 2015 e il 6 Gennaio 2016 nei cortili Arcivescovili di P.zza Duomo

Presepe Vivente di SiracusaAnche quest’anno il Natale Siracusano verrà arricchito dal Presepe Vivente “Siracusa – Ortigia sulle Orme di Betlemme”, giunto alla sua quarta edizione, che vedrà animarsi i cortili Arcivescovili di Piazza Duomo nelle date del 26 e 27 Dicembre 2015 e 6 Gennaio 2016; l’ingresso sarà possibile dalle 17,30 alle 23.

La manifestazione, organizzata dalle Associazioni Culturali Extramoenia & ArchéoTheatron ed ideata e diretta da Marco Scuotto, vuole distinguersi dai prestigiosi presepi viventi tradizionali soprattutto per l’invidiabile location nel pulsante cuore di Ortigia e per la sua spiccata componente teatrale e cinematografica. La rievocazione religiosa e laica allo stesso tempo, vedrà la partecipazione di numerosi figuranti e dei principali antichi mestieri e cercherà di donare ai visitatori speciali suggestioni date dalla semplicità della scenografia, delle luci e delle brevi performances recitative.
L’ evento, proposto anche in occasione dell’ Anno della Misericordia 2015/2016, si contraddistinguerà rispetto agli anni precedenti per tante novità e curiosità; si avvarrà inoltre della collaborazione dell’Arcidiocesi di Siracusa, della Parrocchia Immacolata, della Parrocchia San Martino, dell’ Ass.ne Eclettica Priolese, della Parrocchia Angelo Custode e dell’Ass.ne Ago e Filo con il patrocinio gratuito del Comune di Siracusa, della rivista Archeologia Viva, Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto, Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa e Istituto per la Cinematografia e Televisione “Roberto Rossellini” di Roma.

Presepe Vivente di Siracusa

Per info: Extramoenia cell. 320.7054115/347.0734788, d.arlotta@libero.it, www.extramoenia-sr.it

La Donna nella Storia

Luoghi, Memorie e Personaggi della Storia

“La Donna nella Storia tra Amore e Tragoedia”
di Agostino De Angelis alla Badìa di Sant’Agata a Catania

Agostino De Angelis alla Badìa di Sant’Agata a CataniaProsegue il calendario di eventi “Luoghi, Memorie e Personaggi della Storia” alla Chiesa Badia di Sant’Agata a Catania che vedrà in scena venerdì 27 Novembre 2015 alle ore 20, per la regia e adattamento di Agostino De Angelis, lo spettacolo teatrale multimediale “La Donna nella Storia tra Amore e Tragoedia”. L’evento omaggerà attraverso varie forme d’arte la figura femminile in occasione della ricorrenza della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne. In scena s’alterneranno il movimento coreografico di Danzainsieme, l’accompagnamento musicale di Valerio Massaro, il canto di Dario Adamo e la proiezione delle opere artistiche di Lorenza Altamore e Riccardo La Monica, con la voce recitante Agostino De Angelis e gli interpreti Vania Orecchio, Simonetta Cuzzocrea, Santina Borgese, Giusi Lisi, Lucia Imprescia e Roberto Disma. Partendo dalla Genesi, passando per Medea, Saffo, Francesca da Rimini, Beatrice Cenci, Liliana Segre, Maria Luisa Spaziani e molte altre, verranno raccontate storie di donne del passato e contemporanee, diverse ma allo stesso tempo simili … accomunate dalla intensità delle loro vite.
Un’occasione che intende porsi come opportunità per un’attenta riflessione su tale figura semplicemente “vitale”. L’organizzazione è a cura delle Ass.ni Extramoenia & ArchéoTheatron in collaborazione con la Chiesa Badia di Sant’Agata nella persona del rettore P. Massimiliano Parisi.

"La Donna nella Storia tra Amore e Tragoedia”
Info e prenotazioni: badia@diocesi.catania.it – 348.7967711 / 338.1441760; www.extramoenia-sr.it

 

Premio Ortigia Arte 2015

Ortigia, Siracusa in Sicilia

Ortigia, SiracusaA Siracusa dal 6 al 14 novembre 2015 si terrà “Premio Ortigia Arte 2015” Rassegna d’Arte Internazionale organizzata dall’Ass. Culturale Spazio Arte del pres. Angelo Cottone, con il patrocinio del Libero Consorzio Comunale di Siracusa, e curato dai collaboratori Tina Cottone vice pres. Spazio Arte  Roberta Ragusa di ArtCenter Adrano e Marco Veneziano segretario aggiunto per la Sicilia di Spazio Arte, e quest’anno saranno assegnati anche 8 Premi alla carriera. Dopo il numeroso successo delle scorse edizioni, questa meravigliosa rassegna sarà allestita presso i saloni del Palazzo del Governo sito in via Roma  31 in Ortigia. La rassegna si può visitare nei seguenti orari dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00, questo evento introdurrà diverse performance, poesia, pittura, scultura, sfilata di moda ed esposizioni di abiti d’epoca, musica live alle percussioni a cura del maestro Paolo Greco, una vera cornice di colori e di forme artistiche. Una rassegna da non perdere alla quale parteciperanno artisti provenienti da ogni parte d’Italia della Sicilia e del mondo che ancora una volta daranno il tocco di classe nel cuore di Siracusa, nella sua storia, arte, e in tutto il suo splendore.Premio Ortigia Arte

Luoghi, Memorie e Personaggi della Storia

Chiesa Badia di Sant’Agata a Catania

Con “S. Francesco e S. Chiara: la Regula Francescana” apre il programma di eventi  alla Chiesa Badia di Sant’Agata a Catania – per la regia di Agostino De Angelis

Personaggi della Storia Siciliana“Luoghi, Memorie e Personaggi della Storia”, il programma di eventi per la regia e adattamento di Agostino De Angelis, che verrà realizzato nella splendida Chiesa Badia di Sant’Agata a Catania e che prevede una serie di interessantissimi appuntamenti che si terranno da Ottobre a Maggio, aprirà giovedì 29 Ottobre alle 20.00 con “S. Francesco e S. Chiara: la Regula Francescana”, una rappresentazione teatrale multimediale sulla vita e le opere del fondatore dell’ordine francescano e dell’ordine delle monache clarisse di Santa Chiara. Lo spettacolo, già portato in scena sul suggestivo Sagrato della Chiesa di Santa Maria a Cerveteri (RM), nel giorno in cui viene celebrata la memoria liturgica del Santo Patrono d’Italia, verrà riproposto in una nuova chiave: Carmelo Gugliotta e la giovane Martina Lauretta interpreteranno S. Francesco e Santa Chiara, Marco Scuotto, Giusi Lisi, Lucia Imprescia e la piccola Lidia Lauretta saranno le voci recitanti che faranno rivivere al pubblico i momenti più toccanti di queste storie esempio di vita cristiana. Il canto del tenore Dario Adamo, la chitarra di Valerio Massaro ed il movimento coreografico di Danzainsieme arricchiranno la mise en scene insieme alla proiezione di appassionanti estratti video e immagini tra cui quelle delle tele del maestro d’arte Giuliano Gentile. Primo appuntamento, questo, di un calendario che accontenterà il gusto laico e religioso insieme all’interno di uno dei più grandi capolavori di ricostruzione tardo barocca Catanese, il tutto organizzato dall’ Associazione Culturale Extramoenia in collaborazione con il centro diocesano nella persona del rettore Padre Massimiliano Parisi. Per info e prenotazioni: badia@diocesi.catania.it – 348.7967711 / 338.1441760 ; www.extramoenia-sr.it.Personaggi della Storia Siciliana