Bellini – notti d’estate

Teatro Greco di Taormina

TEATRO ANTICO
di Taormina

NOA In concerto

Sabato 24 Giugno – ore 20.00
TAOBUK – Taormina International Book Festival
NOA
In concerto
Direttore Domenico Sanfilippo
Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania

* * * * *CARMEN

Sabato 15 Luglio – ore 21.30
CARMEN
Musiche di Georges Bizet
Baletto in due atti
coreografo e protagonista
José Perez
Orchestra del
Teatro Massimo
Bellini di Catania

 

* * * * * * * * * *

IL BELLINI NEL BAROCCO
con i solisti del Teatro Massimo Bellini
Domenica 18 Giugno – ore 20.30
Chiostro di Palazzo Centrale, Piazza Universitá
Ciara Quartet,
Voice e Drums
Patrizia La Sala voce – Antonella Guida voce
Salvo Todaro voce – Vincenzo Paratore trombone
Salvatore Cannavò trombone – Roberto Basile trombone – Giuseppe Mangiameli trombone basso e euphonium – Angelo Puglisi batteria

Chiostro di Palazzo Centrale, Piazza Universitá

Domenica 25 Giugno – ore 20,30
Chiostro di Palazzo Centrale, Piazza Universitá
Trio Liberty
Patrizia La Sala soprano – Salvatore Todaro baritono
Alistair Sorley pianoforte

* * * * * * * * * *

Martedì 27 Giugno – ore 20,30
Monastero de Benedettini, Chiostro di Ponente a Catania
Quartetto Desormadè
Alistair Sorley clavicembalo – Nunziata De Francesco flauto – Antonio De Simone violino – Gerardo Maida violoncello

Monastero de Benedettini, Chiostro di Ponente

Martedì 4 Luglio – ore 20,30
Monastero de Benedettini, Chiostro di Ponente
Tango Para Escuchar
Graziella Alessi voce – Alfredo D’Urso chitarra – Francesco Bazzano percussioni

 

* * * * * * * * * *

Mercoledì 12 Luglio – ore 20,30
Corte di Villa San Saverio – Scuola Superiore di Catania
Fandango Y Seguidillas
Musiche di F. Chueca, T. Bretón, A. Vives,
A. Barbieri, R. Sutullo / J. Vert, M. F. Caballero, J. Serrano
Salvatore Fresta tenore – Alistair Sorley pianoforte – Giuseppe Valguarnera percussioni
Direttore Ross Craigmile / Coro del Teatro Massimo Bellini

 

* * * * * * * * * *

Domenica 16 Luglio – ore 20,30
Chiostro di Palazzo Centrale, Piazza Universitá
Ensemble Di Contrabassi
Davide Galaverna – Nicola Malacugini –
Carmelo La Manna – Stefano Gerbino –
Andrea Di Mauro – Andrea Amico –
Emanuele Longo – Francesco Monachino

* * * * * * * * * *

Mercoledì 19 Luglio – ore 20,30
Monastero de Benedettini, Chiostro di Ponente a Catania
Barocco & Barocco
Graziella Alessi soprano – Francesca Aparo alto
Carmelo Fede tromba – Antonio Di Credico violoncello
Alistair Sorley clavicembalo

Teatro Antico Di Catania

 

TEATRO ANTICO
di Catania

Carmen Consoli in Concerto a Catania8 / 9 / 10 Giugno – ore 21.00
Carmen Consoli
in concerto con i solisti del Teatro Massimo Bellini

 

 

* * * * * * * * * *

Domenica 2 Luglio – ore 21,00
American Movies Tribute
Le più belle colonne sonore di
Badelt, Barry, Homer, Morricone, Williams
Direttore Carmen Failla
Orchestra del Teatro Massimo Bellini

 

* * * * * * * * * *

Venerdì 9 Luglio – ore 21,00
Rapsodia Satanica
Musiche di Pietro Mascagni da Amica,
Guglielmo Ratcliff, Cavalleria Rusticana – proiezione del
film Rapsodia Satanica (1917, regia di Nino Oxilia)
ed esecuzione dal vivo della colonna sonora
Direttore Marcello Panni
Orchestra del Teatro Massimo Bellini

 

* * * * * * * * * *

28 / 30 Luglio e 1 Agosto – ore 21,00
Tosca
Melodramma in tre atti di
Giuseppe Giacosa e Luigi Illica
Musica di Giacomo Puccini
Direttore Valerio Galli
Regia Renzo Giaccheri
Maestro del coro Rosso Craigmile
Elena Rossi (Tosca), Enrique Ferrer (Cavaradossi), Lucian
Petrean (Scarpa)
Orchestra e Coro del Teatro Massimo Bellini

 

* * * * * * * * * *

Franco BattiatoDomenica 17 Settembre – ore 21,00
Franco Battiato
Messa Arcaica
e le più belle canzoni
del suo repertorio
Orchestra e Coro
del Teatro Massimo Bellini

* * * * * * * * * *

Carmen Consoli in Concerto a Catania

Carmen Consoli

CARMEN CONSOLI IN CONCERTO
8/9/10 GIUGNO 2017
TEATRO GRECO ROMANO – CATANIA

 

Parte da Catania il tour estivo di Carmen Consoli ed inaugura la stagione del Teatro Greco Romano.

Un grande, unico ed atteso evento che riunisce la partenza del tour estivo di Carmen Consoli, l’inaugurazione della stagione di spettacoli al Teatro Greco Romano di Catania e la rassegna di eventi curata dal Teatro Massimo Bellini di Catania. L’evento si realizza grazie alla coproduzione tra le società private Otr live, Puntoecapo srl e il Teatro Massimo Bellini per un evento unico che vedrà nel concerto di Carmen Consoli la partecipazione dei solisti del Teatro Massimo prevendite disponibili su Biglietteria online Teatro Romano e nei circuiti abituali.

Carmen Consoli in Concerto a CataniaCarmen Consoli non smette mai di cercare, sempre elegante eppure energica, disegna infaticabile nuovi abiti per le sue canzoni. Per lei il palco è un banco di prova costante, il tavolo su cui sperimentare nuovi suoni, la passerella per cui cucire un nuovo abito da far indossare ad suo pezzo già classico. Così, mentre è ancora in corso il tour “Eco di sirene”, che la vede sul palco sirena ammaliatrice insieme ad altre due donne (Emilia Belfiore al violino e Claudia della Gatta al violoncello), Carmen già progetta il tour estivo – prima della ripresa europea in autunno di “Eco di sirene”.

Sui grandi palchi estivi suonerà con una band di ben sette elementi, sette straordinari musicisti che l’hanno già accompagnata – ognuno in momenti diversi – nei progetti affrontati negli ultimi anni: oltre lei stessa, alle chitarre ci sarà Massimo Roccaforte, al suo fianco come chitarrista e mandolinista sin dagli esordi nei piccoli locali catanesi nel lontano 1993; due i violinisti – Emilia Belfiore (già in “Eco di sirene”) e Adriano Murania (primo violino del Teatro Bellini di Catania, con la Consoli in vari tour teatrali ed esteri); quest’ultimo suonerà anche la viola.

Al violoncello ci sarà nuovamente Claudia della Gatta, mentre saranno ai fiati Concetta Sapienza e alle percussioni Alessandro Monteduro, incontrato per la Notte della Taranta 2016, di cui è stata Maestro Concertatore; al pianoforte Elena Guerriero, da anni assistente personale dell’artista e sua tastierista. Carmen e i suoi musicisti formeranno così una tavolozza di colori che saprà dare infinite, nuove sfumature allo straordinario repertorio musicale della Consoli.

La Genialità tra Luce ed Ombra

La Genialità tra Luce ed Ombra

Spettacolo Teatrale Multimediale
CARAVAGGIO “La Genialità tra Luce ed Ombra”
regia e adattamento Agostino De Angelis

Caravaggio è sempre in bilico tra cronaca nera e grandezza artistica, in un intreccio inscindibile tra vita maledetta e straordinaria genialità; un pittore di straordinario talento, ma che è considerato peccatore, depravato, omicida.
Oggi la doppia anima dell’uomo e dell’artista diventa una chiave per cercare di comprendere il mistero e la tragedia di uno dei più grandi artisti mai comparsi sulla scena della Storia.
Lo spettacolo nasce dall’incontro di Agostino De Angelis con il critico d’arte Enzo Dall’Ara autore del libro “3A: Arte, Amicizia, Amore” nel quale lo scrittore fa dialogare personaggi illustri, parla di loro e con loro attraverso l’emozione della memoria.
Una rappresentazione fortemente voluta dal dott. Crescenzo Paliotta, Sindaco di Ladispoli, che già in passato presentò il suo libro “Da Caravaggio a Rossellini” con lo stesso De Angelis.

Il dialogo è confessione, apertura disvelata della propria interiorità, spesso affidata ad un ipotetico interlocutore che possa parlare al posto nostro.
Tra questi dialoghi proprio quello legato al Caravaggio ha dato spunto per l’adattamento teatrale del regista Agostino De Angelis, in cui Caravaggio interpretato dallo stesso De Angelis interloquirà con il Tempo, la cui voce sarà quella del prof. Dall’Ara.
I dialoghi tra i due personaggi saranno quelli fissati nel momento della morte del grande pittore, nonché nella dimensione dell’“Oltre”, elevando a sommo parametro vitale l’Arte e il suo massimo apogeo di vissuta esperienza.

Quest’evento, di cui Massimo Bacci cura l’aspetto video-multimediale, vede l’interazione in tempo reale di recitazione e musica, danza e pittura, letteratura e immagini;
l’Orchestra giovanile Massimo Freccia, diretta dal M° Massimo Bacci, proporrà un viaggio musicale che, partendo dai madrigali di Arcadelt raffigurati in quattro opere del Caravaggio, toccherà le Antiche Arie e Danze dal liuto di Respighi fino alle suggestioni uniche dell’Adagio per archi di Barber.
Il pianista Federico Caruso e la danza dell’Accademia Balletto Siciliano, curata da Antonio Lombardo, faranno da contrappunto ai due personaggi di Caravaggio e del Tempo.


La Genialità tra Luce ed Ombra

Lo spettacolo è nato come ponte culturale tra due città che sono legate al mondo Caravaggio, Ladispoli e Siracusa. Ladispoli, nell’approdo del Castello di Palo, dove si accerta lo sbarco dell’artista e la sua ultima ufficiale presenza, e Siracusa dove ha lavorato con l’amico e artista Minniti.
Lo spettacolo multimediale CARAVAGGIO “La Genialità tra Luce ed Ombra”, promosso dai Comuni di Ladispoli e Siracusa, è realizzato dall’Associazione Archeo Thetron di Cerveteri, l’Associazione Extra Moenia di Siracusa e dall’Associazione Massimo Freccia di Ladispoli con il patrocinio della Regione Lazio, della Regione Sicilia e dal Polo Regionale di Siracusa.

Appuntamento all’Auditorium Massimo Freccia di Ladispoli domenica 23 aprile 2017 alle ore 18,30, sarà la prima tappa di un percorso nazionale che vedrà coinvolte altre città legate a Caravaggio.

Tutte le informazioni sul sito www.associazionemassimofreccia.it e sulle pagine Facebook:
orchestra giovanile massimo freccia;
archeo theatron;
associazione culturale extramoenia.

Franco Battiato in Catania

Franco Battiato

“LA MESSA ARCAICA”

FRANCO BATTIATO IN CONCERTO
Teatro Massimo Bellini

30 maggio 2017 ore 20.30

Kyrie, Gloria, Credo, Sanctus, Agnus Dei (per soli, coro e orchestra)

Direttore – Guido CortiM° del coro – Ross Craigmile

Voce – Franco Battiato

Mezzo soprano – Carly Paoli

Pianoforte – Carlo Guaitoli

Tastiere e programmazione – Angelo Privitera

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO MASSIMO BELLINI

***
“CANZONI MISTICHE”
Direttore e Pianista – Carlo Guaitoli

Voce – Franco Battiato

Voce – Juri Camisasca

Tastiere e programmazione – Angelo Privitera

ORCHESTRA DEL TEATRO MASSIMO BELLINI

 

Francesco “Franco” Battiato (Italian: born 23 March 1945, Ionia, Sicily) is an Italian singer-songwriter, composer, filmmaker and, under the pseudonym Süphan Barzani, also a painter. Battiato’s songs contain esoteric, philosophical and religious themes.

He is and has been for decades one of the most popular pop singer-songwriters in Italy. His unique sound, song-crafting and especially his lyrics, often containing philosophical, religious, and culturally exotic references, as well as tackling or painting universal themes about the human condition – unusual subjects for pop songs – earned him a unique spot on Italy’s music scene, and the nickname of “Il Maestro” (“The Master” or “The Teacher”). His work includes songwriting and joint production efforts with several Italian and international musicians and pop singers, including the long-lasting professional relationship with Italian singer Alice. Together with Alice, Franco Battiato represented Italy at the Eurovision Song Contest 1984 with the song “I treni di Tozeur”.[wikipedia]

La Traviata

Wednesday, March 15 2017, 06:00 pm
United Nations Room
Presentazione La Traviata 2595 – Gallery Teatro Massimo
Conferenza di presentazione dell’opera La Traviata di Giuseppe Verdi (dal 19 marzo al 1 aprile) organizzata dagli Amici del Teatro Massimo, con Paolo Gallarati.

La Traviata

Paolo Gallarati è professore ordinario di Istituzioni di Storia della musica e di Drammaturgia musicale nell’Università di Torino. Ha fondato il dottorato di ricerca in «Storia e critica delle culture e dei beni musicali» e il «Centro Regionale Universitario per la Musica “Massimo Mila”» della Università di Torino di cui è stato direttore sino al 2009.
È codirettore della rivista musicologica «Il Saggiatore musicale» e fa parte del Comitato d’onore della edizione critica delle «Opere di Gioachino Rossini» edita da Bärenreiter (Kassel-Basel-London-New York-Praha). Svolge attività di critico musicale sulle colonne de «La Stampa» e sulla rivista «Amadeus». Nel 1996 per il volume La forza delle parole. Mozart drammaturgo (Torino, Einaudi, 1993), gli è stato assegnato il secondo «Premio internazionale Massimo Mila per la saggistica musicale». Il suo volume più recente è Verdi ritrovato. Rigoletto, Trovatore, Traviata, (Il Saggiatore, 2016).
L’ingresso è libero sino ad esaurimento dei posti disponibili.

La traviata è un’opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave. È basata su La signora delle camelie, opera teatrale di Alexandre Dumas (figlio), che lo stesso autore trasse dal suo precedente omonimo romanzo.

Viene considerata parte di una cosiddetta “trilogia popolare” di Verdi, assieme a Il trovatore e a Rigoletto.

Fu in parte composta nella villa degli editori Ricordi a Cadenabbia, sul lago di Como. La prima rappresentazione avvenne al Teatro La Fenice il 6 marzo 1853 ma, a causa forse di interpreti carenti e – probabilmente – per il soggetto allora considerato scabroso, non si rivelò il successo che il suo autore si attendeva[1]; fu ripresa il 6 maggio dell’anno successivo a Venezia al Teatro San Benedetto in una versione rielaborata e con interpreti più validi, come Maria Spezia Aldighieri e finalmente, diretta dal compositore, riscosse il meritato successo.

A causa della critica alla società borghese, l’opera, nei teatri di Firenze, Bologna, Parma (10 gennaio 1855 nel Teatro Regio di Parma come Violetta), Napoli e Roma, fu rimaneggiata dalla censura e messa in scena con alcuni pezzi totalmente stravolti. Sempre per sfuggire alla censura, l’opera dovette essere spostata come ambientazione cronologica dal XIX al XVIII secolo.

Secondo i dati pubblicati da Operabase nel 2013 è l’opera più rappresentata al mondo nelle ultime cinque stagioni, con 629 recite.