Monreale, Sicily

La Spia – contro ogni forma di mafia

  • Nodulo tiroideo sintomatico, Pla (ablazione laser percutanea): eseguito il primo intervento a Ragusa presso la Clinica del Mediterraneo
    Ancora un intervento di eccellenza è stato eseguito oggi a Ragusa presso la clinica del mediterraneo, questa volta si tratta di una tecnica sofisticata che utilizza la tecnologia laser per trattare pazienti portatrici di noduli tiroidei. Si tratta della così detta PLA (ABLAZIONE LASER PERCUTANEA), che sta via via sostituendo il trattamento più obsoleto di termoablazione a radiofrequenza o con microonde ,ed è il primo trattamento di PLA eseguito in Sicilia grazie alle competenze acquisite nel settore dalla equipe medica composta dall’ endocrinochirurgo Dott. Vincenzo Costa e dal Responsabile della U.O. di Radiodiagnostica della clinica del mediterraneo Dott. Gaetano Riva. Oggi le  prime due pazienti  in Sicilia sono state trattate con questa innovativa tecnica, l’intervento su masse di circa 3 centimetri, non invasivo, durato  circa mezz’ora  (per il quale non è stata necessaria né sedazione né  anestia  locale) si è concluso con successo per entrambe le pazienti che dopo qualche ora ed un breve periodo di osservazione sono state dimesse in ottime condizioni. Grazie a questa tecnica innovativa è possibile trattare grossi noduli tiroidei attraverso una semplice “puntura”, che consente di posizionare al centro del nodulo, sotto guida ecografica, uno strumento laser in grado di “bruciare” il nodulo senza ricorrere all’intervento chirurgico convenzionale. Intervistato il Dott. Gaetano Riva  ci spiega nel dettaglio i termini per i quali questa patologia richiede una tempestiva diagnosi ed un successivo intervento: I noduli tiroidei, singoli o multipli, sono tra le patologie endocrine più frequenti. Spesso il riscontro di un nodulo avviene ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-22By Alessia Sudano
    5 months ago
  • Vittoria, comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica: potenziati i controlli in città
    Si è tenuto ieri, nella sede della Prefettura di Ragusa, il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica richiesto dal primo cittadino a seguito dell’escalation criminale che ha investito la città. Il sindaco, parte attiva del confronto, ha illustrato l’esito del vertice: “La città ha bisogno di maggiore sicurezza per contrastare una recrudescenza criminale che ha allarmato i vittoriesi. Ringrazio il prefetto per la sensibilità dimostrata e per la sollecitudine nella convocazione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza. Ringrazio altresì le forza dell’ordine per il pronto riscontro. Infatti, a seguito delle nostre richieste, verranno intensificati i controlli sia qualitativamente sia quantitativamente per una vigilanza maggiore e più capillare dell’intero territorio specie nelle zone ove si registra maggiore disagio. Al potenziamento della vigilanza in città uniremo delle iniziative per far rivivere i nostri quartieri. E’ nostra intenzione organizzare mercatini rionali itineranti e organizzare eventi culturali itineranti. In particolare punteremo sul recupero di piazza Manin agevolando l’apertura di nuove attività commerciali da parte di vittoriesi con agevolazioni previste per i tributi locali. Il prossimo sabato mattina svolgeremo la prima delle giunte itineranti previste nel nostro programma amministrativo proprio a piazza Manin, una zona per troppo tempo abbandonata al degrado. Adesso è il momento di invertire la tendenza e di restituire decoro e sicurezza alla città”. The post Vittoria, comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica: potenziati i controlli in città appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-22By Redazione
    5 months ago
  • Ritrovato dalla Polizia ragusano scomparso da quattro giorni
    Sono stati giorni di intenso lavoro per gli uomini dell’Ufficio Volanti della Questura di Ragusa impegnati nella ricerca su tutto il territorio nazionale di un uomo ragusano di cui si erano perse le tracce da diversi giorni. A denunciarne la scomparsa presso gli Uffici di Polizia la madre ultraottantenne che palesemente preoccupata non aveva più notizie, dal giorno prima, del proprio figlio che, con problemi di natura psicologica, si era allontanato senza dare più notizie. Il cellulare in uso all’uomo risultava spento e la preoccupazione della donna riguardava il suo stato di salute e che si fosse allontanato a bordo di un’autovettura. Acquisite le descrizioni fisiche dell’uomo e una sua fotografia recente gli uomini della Sezione Volanti hanno fatto partire immediatamente le ricerche su tutto il territorio nazionale, coinvolgendo anche le altre Forze di Polizia e con la sala operativa impegnata senza sosta nella individuazione di elementi utili al ritrovamento della persona scomparsa. La prima traccia dell’uomo si è avuta dalla parti di Roma qualche giorno dopo quando lo stesso per alcuni minuti ha utilizzato il proprio cellulare per poi disattivarlo subito dopo. Allertate le pattuglie della zona che non sono riusciti a rintracciare la persona. Le ulteriori tracce dell’uomo risultavano dopo un giorno in provincia di Messina. Tenuto conto dello stato di salute dell’uomo e che lo stesso poteva trovarsi in pericolo sul posto sono state fatte convergere immediatamente diverse pattuglie dei Carabinieri che, a notte fonda, dopo diverse ore di frenetiche ricerche riuscivano a rintracciare per tempo il cinquantenne. Lo stesso ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-22By Redazione
    5 months ago
  • Ragusa, aggrediscono due agenti della Municipale in servizio al mercato: arrestati due fratelli
    Sono stati arrestati per resistenza a pubblico ufficiale due fratelli residenti a Comiso resisi responsabili di un’aggressione nei confronti di due agenti della polizia municipale di Ragusa in servizio nella giornata di ieri per controlli al mercato settimanale. I due fratelli, di trentaquattro e ventisei anni, avevano occupato abusivamente il marciapiede prospicente l’ingresso al mercato settimanale in zona Selvaggio con numerose buste di plastica piene di meloni da offrire in vendita. Sul posto due agenti della Polizia Municipale in servizio per i controlli di polizia annonaria hanno prima cercato di capire di chi fosse quella merce e, in assenza di persone che ne reclamassero la proprietà hanno iniziato a caricare la merce nell’autovettura al fine di procedere al relativo sequestro. Dopo alcuni istanti è sopraggiunto un giovane che avuta contezza che la predetta merce che aveva messo in vendita era oggetto di sequestro è andato in escandescenza e dopo aver spinto uno degli agenti ha aperto il cofano dell’autovettura di servizio e prendendo di forza i meloni ha iniziato a scaraventarli per strada non curante del pericolo per la circolazione ed i passanti. A nulla sono serviti i tentativi per riportare alla calma la persona da parte degli agenti anzi lo stesso dopo aver strattonato una vigilessa ha aperto la portiera posteriore dell’auto di servizio e dopo aver messo a soqquadro il materiale presente ha ripreso a scaraventare per strada l’ulteriore merce sequestrata. A dar man forte alla persona è arrivato suo fratello che ha iniziato a minacciare e offendere gli agenti venendo ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-22By Redazione
    5 months ago
  • Acate, pesta a sangue un coetaneo: arrestato 19enne dai Carabinieri
    E’ stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Acate (RG) con l’accusa di lesioni personali gravissime nei confronti di un ragazzo acatese, il 19enne Streva Eliseo, incensurato. Il grave fatto risale allo scorso 4 settembre, quando viene ricoverato in prognosi riservata all’Ospedale Guzzardi di Vittoria un ragazzo di 19 anni, D.V., originario di Acate, con ferite e traumi in tutto il corpo. Il quadro clinico, particolarmente pesante, aveva imposto ai medici un intervento chirurgico d’urgenza, che aveva comportato l’asportazione della milza, ormai compromessa per via delle ferite riportate in seguito ad una violenta lite, avvenuta poco prima, in una via del centro biscaro. Subito erano stati informati dell’accaduto i Carabinieri del locale presidio, che avevano avviato immediate indagini, finalizzate ad individuare il responsabile e ricostruire la dinamica dell’evento. Grazie all’attività messa in campo dai militari e alle testimonianze rese da alcune persone che avevano assistito all’episodio, i Carabinieri hanno raccolto diversi elementi, tali da consentire in un primo momento una denuncia in stato di libertà a carico di Streva, con contestuale richiesta di idonea misura cautelare per via della gravità dell’aggressione. In un secondo tempo, il Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale ibleo, dott. Giovanni Giampiccolo, ha emesso nei confronti del giovane un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica, dott. Francesco Riccio, che ha concordato pienamente con le risultanze investigative acquisite dai militari di Acate che, nella mattinata odierna hanno dato esecuzione al provvedimento restrittivo. In particolare, è stato accertato che ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-22By Redazione
    5 months ago
  • Scicli, furto all’ufficio anagrafe del Comune: giovane ruba 110 euro e viene denunciato dai Carabinieri
    Denunciato per aver rubato 110 euro dall’ufficio anagrafe del Comune. Ieri mattina, un giovane si è recato presso l’ufficio anagrafe del Comune di Scicli ed ha chiesto il rilascio del documento d’identità. Mentre il dipendente addetto al servizio si è allontanato momentaneamente dalla scrivania per recuperare i moduli necessari per il rilascio del documento d’identità, il ragazzo ne ha subito approfittato. Infatti, visto l’attimo di distrazione del dipendente comunale, il giovane ha fatto il giro della scrivania e, dopo aver rovistato velocemente nei cassetti, ha asportato la somma di 110 euro provento dei diritti comunali riscossi. Immediatamente, lo stesso dipendente si è accorto del gesto compiuto dal ragazzo che, tuttavia, si è dato alla fuga con l’incasso riuscendo a dileguarsi. Quindi sono stati chiamati i Carabinieri della Tenenza di Scicli che, dopo aver assunto le prime informazioni dai testimoni, hanno ricostruito l’identikit del ragazzo e, poco dopo, lo hanno rintracciato mentre passeggiava per la città. A questo punto, il ragazzo, F.K., classe ’98, già noto alle forze di polizia, è stato condotto in caserma ed è stato denunciato a piede libero per il reato di furto aggravato.   The post Scicli, furto all’ufficio anagrafe del Comune: giovane ruba 110 euro e viene denunciato dai Carabinieri appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-22By Redazione
    5 months ago
  • Riflessioni sulla morte di Peppe Drago
    Stavo seduto sul motore, un’aprilia futura 50 c.c. maggiorata 90 c.c. (pezzi rigorosamente malossi competizione). Stavo appoggiato al lampione, di fronte la caserma dei Carabinieri, sulla piazza Matteotti, dove a quel tempo si poteva ancora parcheggiare. Fumavo e parlavo con quella ragazza,  quando sul palco salirono una serie di soggetti a me ignoti, i quali cominciarono a comiziare. In realtà uno di loro lo conoscevo. Era quello diventato famoso in città, per lo spot elettorale che lo ritraeva seduto alla scrivania mentre scriveva una lettera ai suoi concittadini. Ricordavo la scena e ricordavo lui, come ricordavo gli apprezzamenti di tutto lo stato maggiore del partito in merito a quella “scenetta” considerata così “fuori luogo” rispetto alla competizione elettorale. Comunque, iniziarono a parlare, uno alla volta, fino a quando prese la parola lui, quello dello spot appunto. Parlava a voce alta e l’amplificazione faceva rimbombare le sue parole oltre il Corso Umberto e per tutta la piazza. Io non mi curavo di quello che stava dicendo, almeno fino a quando il mio amico Paolo mi disse: “Ruta! Senti quello? sta urlando contro tuo padre!!!”. “Contro mio padre??? E che hanno da spartire???”. Era sicuro di sé, giovane e rampante. Dopo avere seguito quel comizio di fuoco, presi la moto e sgommando, senza casco e con i capelli lunghi al vento, tornai a casa, dove dissi a mio padre: “mi spieghi che c…. aveva quello contro di te????” Ne seguì un altro comizio, altrettanto urlato e ne seguirono conferenze ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-21By Antonio Ruta
    5 months ago
  • Vittoria, controlli straordinari della Polizia Municipale
    L’attività della polizia municipale, nei giorni di inizio dell’anno scolastico, è stata intensificata, al fine di garantire una maggiore sicurezza stradale. “Sono stati assicurati – spiega il comandante Cosimo Costa – i servizi mirati a rendere più fluida la circolazione nelle zone in cui sono ubicati gli istituti scolastici, sia elementari, che medie, e sono stati istituiti posti di controllo, servizi automontati e servizi di prossimità. Sono stati controllati centinaia di conducenti di veicoli. Dai controlli effettuati sono emerse diverse irregolarità che sono state sanzionate con 73 preavvisi per divieto di sosta, 31 verbali immediatamente contestati per violazioni quali la mancata revisione, la mancata copertura assicurativa, con relativo sequestro del mezzo, la mancanza di documenti; sono state rimosse tre autovetture ed è stata ritirata una carta di circolazione. Le squadre di infortunistica sono intervenute per effettuare i rilievi in dieci sinistri stradali. È stata svolta, inoltre, attività di controllo sulle attività commerciali e di somministrazione, sia a posto fisso, che su suolo pubblico, con elevazione di verbali per violazione amministrativa in un caso per apertura di un esercizio di vicinato per la vendita di generi alimentari senza la prescritta autorizzazione, con sanzione amministrativa di 3.098 euro; in un altro caso, per trasferimento di un’attività di media struttura senza effettuare comunicazione al Comune ed ottenere la nuova autorizzazione; un circolo privato, operante nella zona di Piazza Daniele Manin, per la somministrazione di alimenti e bevande senza la prescritta autorizzazione è stato sanzionato con 5.000 euro. Tutti i verbali sono stati ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-21By Redazione
    5 months ago
  • Modica, è morto l’ex presidente della Regione e Sindaco della Città, Giuseppe Drago
    E’ morto l’ex presidente della Regione siciliana Giuseppe Drago. Il politico, nato a Scicli, e che avrebbe compiuto 61 anni il prossimo 29 settembre, da tempo soffriva di un grave male. E’ deceduto all’ospedale Maggiore di Modica. Gia’ sindaco della cittadina del Ragusano, e’ stato parlamentare regionale centrista. Nella undicesima legislatura e’ stato presidente della sesta commissione e assessore al Lavoro nella giunta guidata da Matteo Graziano. Nella dodicesima legislatura, presidente del gruppo Ccd e presidente della Regione del 51esimo governo, alla guida di una coalizione di centrodestra, da gennaio a novembre 1998. Nel 2000 e’ assessore alla Presidenza della Giunta di Vincenzo Leanza. Deputato alla Camera dal 2001 al 2006, nel dicembre 2004 e’ sottosegretario alla Difesa nel governo Berlusconi. Nel 2005 e’ sottosegretario agli Esteri. Rieletto nel 2006 a Montecitorio, e’ vicecapogruppo Udc. Nel 2008 si conferma alla Camera. Ma nel 2010 si e’ dimesso dalla carica di deputato. Alla Famiglia Drago le condoglianze sentite della Redazione de “La Spia”. The post Modica, è morto l’ex presidente della Regione e Sindaco della Città, Giuseppe Drago appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-21By Redazione
    5 months ago
  • Ordine e sicurezza pubblica. Oggi riunione del Comitato provinciale in Prefettura, sabato giunta in piazza Manin
    È stato convocato per oggi pomeriggio, dal prefetto di Ragusa, il comitato provinciale per  l’ordine e la sicurezza pubblica, per fare il punto sulla pesante recrudescenza criminale che ha investito la città. “Negli ultimi mesi si è registrata una preoccupante quanto crescente recrudescenza criminale – ha dichiarato il sindaco Giovanni Moscato -generando una situazione di insicurezza diffusa. Stiamo, infatti, assistendo a un inquietante aumento di fenomeni criminali quali furti nelle abitazioni, attentati incendiari, omicidi e zone franche di microcriminalità in alcuni quartieri cittadini. A fronte di tale aggressione criminale le forze dell’ordine presenti sul territorio non riescono, nonostante un meritorio ed encomiabile impegno, a far fronte a tutte le problematiche che affliggono la città. Ringrazio sua Eccellenza il prefetto per la sensibilità da sempre  dimostrata nei confronti della cittadinanza vittoriese e per la sollecitudine nella convocazione del comitato per l’ordine e la sicurezza. Sarà l’occasione per individuare congiuntamente soluzioni di intervento per la repressione dei fenomeni criminali segnalati. Sabato mattina incontreremo la cittadinanza con una giunta itinerante che partirà da piazza Manin per un confronto aperto con i vittoriesi e per spiegare i nostri progetti per contrastare il degrado”. The post Ordine e sicurezza pubblica. Oggi riunione del Comitato provinciale in Prefettura, sabato giunta in piazza Manin appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-21By Redazione
    5 months ago
  • Guardia di finanza, la tenenza di Vittoria elevata a Compagnia
    Nell’ambito di una revisione organizzativa disposta dal Comando Generale della Guardia di Finanza, la Tenenza di Vittoria, dal 1° agosto 2016, è stata elevata a rango di Compagnia. Il Reparto ha potenziato la propria struttura organizzativa tenendo conto delle mutate esigenze operative del Corpo, in veste di polizia economico-finanziaria, in una porzione di territorio particolarmente complesso. La crescente richiesta di sicurezza dei cittadini, anche sotto il profilo economico, ha determinato una presenza adeguata del Corpo con conseguente aumento del proprio organico, idoneo e corrispondente a soddisfare le esigenze della collettività, dell’Autorità Giudiziaria e della funzionalità dell’Aeroporto civile “Pio La Torre”. Il Reparto, che continua ad essere retto dal Tenente Andrea Casamassima, ha competenza territoriale sui comuni di Vittoria, Acate e Comiso, dove sono concentrate oltre 9.300 partite IVA, con una popolazione residente di quasi 105.000 abitanti rispetto ai 320.000 di tutta la provincia iblea. Più in generale, la manovra di revisione ordinativa si inquadra in un più ampio progetto di rafforzamento dei presidi della Guardia di Finanza sul territorio, finalizzato al conseguimento degli obiettivi strategici programmati in tema di lotta all’evasione fiscale, agli sprechi di denaro pubblico e alla repressione della criminalità organizzata.   The post Guardia di finanza, la tenenza di Vittoria elevata a Compagnia appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-21By Redazione
    5 months ago
  • 26 anni fa l’omicidio di Rosario Livatino, il ‘giudice beato’ ucciso dalla mafia
    Erano passate da poco le 8.30 quella mattina del 21 settembre 1990. Il giudice Rosario Livatino, che il 3 ottobre avrebbe compiuto 38 anni, a bordo della sua Ford Fiesta di colore rosso, da Canicatti’ dove abitava, si stava recando al tribunale di Agrigento, quando e’ stato avvicinato, braccato e ucciso senza pieta’ da un commando mafioso. Oggi il magistrato, di cui e’ in corso il processo di beatificazione, avviato cinque anni fa, viene ricordato con una serie di iniziative. Tra queste, alle 10.30 Messa nella sua Canicatti’ e la scopertura della lapide; a mezzogiorno omaggio alla stele fatta collocare dai genitori sul vecchio tracciato della statale 640. Nelle stesse ore a Niscemi, inaugurazione di un murales presso il centro d’accoglienza per diversamente abili dedicato al Servo di Dio. In base alla sentenza che ha condannato all’ergastolo sicari e mandanti, e’ stato ammazzato perche’ “perseguiva le cosche mafiose impedendone l’attivita’ criminale, laddove si sarebbe preteso un trattamento lassista, cioe’ una gestione giudiziaria se non compiacente, almeno, pur inconsapevolmente, debole, che e’ poi quella non rara che ha consentito la proliferazione, il rafforzamento e l’espansione della mafia”. Giovanni Paolo II, pensava anche al magistrato, che una volta defini’ “martire della giustizia e indirettamente della fede”, quando da Agrigento il 9 maggio del 1993, lancio’ il suo anatema contro i mafiosi. Quel mattino di ventisei anni fa, il giudice stava percorrendo i duecento metri del viadotto San Benedetto, a tre chilometri dalla citta’ dei templi, quando una Fiat Uno e una motocicletta ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-21By Paolo Borrometi
    5 months ago
  • Ricominciano le scuole e “puntualmente” i lavori nelle strade cittadine (Video)
    I modicani oramai ci sono abituati, ma le sorprese al rientro dalle vacanze non mancano mai, soprattutto per gli automobilisti ed i commercianti. Questa volta tocca a chi percorre o frequenta la Via Resistenza Partigiana. Il rifacimento e la sistemazione dei tombini “puntualmente” iniziati la settimana in cui iniziano le scuole, ha causato notevoli disagi agli automobilisti ed ai commercianti presenti in una delle vie ove insistono la stragrande maggioranza delle attività commerciali del polo commerciale di Modica, senza trascurare che è la strada principale che conduce all’ Ospedale Maggiore di Modica. Oggi, inoltre, è stato il primo giorno di scuola per gli oltre 250 alunni della Giovanni XXIII° che sono stati trasferiti nei locali di Via Sorda Sampieri(ex Gensal), accentuando quindi il traffico veicolare proprio in quell’ arteria soggetta ai suddetti lavori di manutenzione. Traffico in tilt nelle ore di punta, non solo mattutine, e disagi per commercianti e residenti. Non è difficile riscontrare, come spesso, ahimè,  accade al Comune di Modica, alla mancanza di programmazione e coordinamento dei lavori, visto che non è stata nemmeno vietata la sosta nei tratti interessati al rifacimento dei tombini, costringendo le autovetture in transito a lunghe code ed a fare la gimkana tra auto in sosta, i tombini ed i veicoli che provengono dal senso opposto. The post Ricominciano le scuole e “puntualmente” i lavori nelle strade cittadine (Video) appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-20By Giorgio Iabichella
    5 months ago
  • Operazioni antidroga della Finanza a Pozzallo e Vittoria: arrestate tre persone
    Nell’ambito dei piani di intervento straordinari, disposti dalla Prefettura di Ragusa, per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni illeciti durante la stagione estiva, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ragusa hanno intensificato le attività nel settore del contrasto al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’attenzione è stata incentrata in tutte le località rivierasche con vocazione turistica e nelle adiacenze dei centri di aggregazione giovanile, dove in passato si è assistito a maggiori episodi di spaccio e microcriminalità. Un ulteriore sforzo è stato profuso presso il Porto di Pozzallo dove a seguito del recente innalzamento del livello di sicurezza dei porti italiani, sono stati intensificati i controlli antiterrorismo nella zona di imbarco e sbarco del catamarano per Malta. In data 07.09.2016, i finanzieri delle Compagnie di Ragusa e di Vittoria, hanno sequestrato 1 Kg. di marjuana, occultata all’interno di un borsone di un quarantasettenne vittoriese che, alla vista dei militari, ha tentato la fuga, ma è stato prontamente bloccato dagli stessi. Il soggetto è stato arrestato e, su disposizione dell’A.G., associato alla casa circondariale di Ragusa. In data 12.09.2016, presso il Porto di Pozzallo, i militari della locale Tenenza hanno proceduto a controllare oltre 20 passeggeri in procinto di imbarcarsi sul catamarano per Malta. Nel corso dei controlli hanno fermato ed arrestato una ragazza di nazionalità colombiana, classe ’94, trovata in possesso di 4 kg. di marijuana, suddivisi in 7 involucri, e 104 gr di hashish, rinvenuti all’intero del proprio zaino. In data 14.09.2016, i finanzieri ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-20By Redazione
    5 months ago
  • Modica, Carabinieri arrestano Alì Ahmed: non ha rispettato le prescrizioni della detenzione domiciliare
    Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Marina di Modica hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di sospensione di espiazione pena presso il domicilio con conseguente carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Siracusa nei confronti di Alì Ahmed, classe ‘63, già noto alle forze di polizia. Predetto, infatti, nel 2007 si era reso responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia, pertanto, adesso si trovava nella propria abitazione di Marina di Modica ove stava espiando la pena inflittagli in regime di detenzione domiciliare. Tuttavia, nelle scorse settimane, l’uomo non ha ottemperato alle prescrizioni impostegli dalla citata misura, in particolare, in più episodi, i Carabinieri non lo hanno rintracciato presso la propria abitazione in occasione dei previsti controlli. In considerazione di quanto accertato dai militari dell’Arma, il magistrato di sorveglianza di Siracusa ha ritenuto opportuno sospendergli la misura della detenzione domiciliare disponendone l’immediata carcerazione. Quindi, ieri sera, i Carabinieri hanno dato esecuzione al provvedimento ed hanno condotto l’uomo presso la Casa Circondariale di Ragusa ove proseguirà l’espiazione della propria pena fino alla scadenza prevista nel marzo 2017, come disposto dall’ufficio di sorveglianza di Siracusa. The post Modica, Carabinieri arrestano Alì Ahmed: non ha rispettato le prescrizioni della detenzione domiciliare appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-20By Redazione
    5 months ago
  • Fumi tossici, continua l’attività di repressione della Polizia a Vittoria
    Le pattuglie della Polizia di Stato continuano l’impegno a tutela della salute dei cittadini e perseguono nell’attività di prevenzione e repressione di quei soggetti che ancora oggi, mostrando una totale indifferenza nei confronti dell’ambiente, continuano a dare alle fiamme i residui vegetali delle colture sotto serre, provocando la produzione e l’immissione nell’atmosfera di fumi irrespirabili e talvolta pericolosi. Le alte colonne di fumo che poi spinte dal vento si sono dirette verso i centri abitati di Vittoria e Scoglitti hanno indirizzato gli Agenti verso aziende agricole dove sono stati rinvenuti centinaia di metri cubi di sfalci di vegetazione con lacci di naylon e clips in plastica che stavano bruciando. Tre sono stati gli interventi in queste due giornate trascorse e tre persone, coltivatori diretti di età compresa tra 27 e 52 anni, sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria ai sensi della specifica normativa ambientale di carattere penale che prevede da tre mesi ad un anno di carcere e la multa da 2.600 a 26.000 euro. Le zone interessate sono ste contrada Cicchitto, contrada Berdia Vecchia e contrada Dirillo. The post Fumi tossici, continua l’attività di repressione della Polizia a Vittoria appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-20By Redazione
    5 months ago
  • 4 anni dalla morte di Ivano Inglese, i Genitori: “Tu che hai commesso questo atroce delitto, costituisciti…”
    “Oggi, 20 settembre 2016, un altro anno è passato e sono 4 anni che non sei con noi e ancora non sappiamo perché non sei qui con noi”. A parlare sono, in una lettera aperta, i genitori di Ivano Inglese, ucciso brutalmente il 20 settembre del 2012 e, ancora oggi, senza Giustizia. “A volte non crediamo più nella giustizia, c’è un silenzio atroce che ci affligge ogni giorno. Noi siamo qui che aspettiamo con l’ansia che ci divora ogni giorno, un silenzio che ci lacera il cuore, la carne, l’anima. E tu che hai commesso questo atroce delitto, sei in giro, mangi, dormi, vivi come se niente fosse. Costituisciti e libera la tua coscienza, l’anima, mi chiedo come fai a vivere, guardati allo specchio, guarda il tuo viso, come ti vedi? Mi chiedo: ma tu conoscevi Ivano? No, perché se lo avessi conosciuto sapevi che non era capace di fare male ad una mosca. Se tu lo avessi conosciuto sapevi che era un ragazzo solare, allegro, disponibile. Amava la vita, aiutava tutti, aveva una buona parola per tutti. Tu non hai spezzato la vita solo a nostro figlio ma anche la nostra. Che Dio abbia pietà di te”. Il papà e la mamma di Ivano Inglese The post 4 anni dalla morte di Ivano Inglese, i Genitori: “Tu che hai commesso questo atroce delitto, costituisciti…” appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-20By Paolo Borrometi
    5 months ago
  • Papa Francesco ancora una volta contro le mafie: “Sono oscure, chi approfitta della fiducia degli altri è mafioso”
    “Chi approfitta della fiducia degli altri e’ mafioso. E ogni mafia e’ oscura”. Sono parole di Papa Francesco nell’omelia di questa mattina alla Domus Santa Marta. Esortando i fedeli a una coerenza di vita, il Pontefice ha anche sottolineato che “il bene non si puo’ metterlo in frigorifero”. “Il bene – ha detto il Francesco va compiuto subito – non tollera il frigo. Il bene e’ oggi, se non lo fai oggi che puoi, domani non ci sara’”. Papa Bergoglio e’ anche tornato a parlare dell’identita’ del vero cristiano che nella vita di tutti i giorni non deve seguire la parola di Gesu’ solo in parte ma deve donarsi totalmente a lui e agli altri. “Custodiamo e non nascondiamo la luce che ci e’ stata data nel battesimo”, ha concluso spiegando infine che se si copre la luce “siamo cristiani solo di nome”. The post Papa Francesco ancora una volta contro le mafie: “Sono oscure, chi approfitta della fiducia degli altri è mafioso” appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-19By Redazione
    5 months ago
  • Stati Uniti d’Europa, ora o mai più! E basta con gli Euroegoisti… di Salvatore Calleri
    Europeista da sempre. Cresciuto con il mito di Ventotene. Grato per la pace che l’Europa ci ha donato. Detto ciò oggi sono arrabbiato. Molto arrabbiato. Mi sembra che la classe dirigente di molti paesi non sia europeista, ma solamente euroegoista. D’altronde un errore è stato commesso: quello di dare troppa importanza al bilancio al punto da farne inserire il pareggio nelle carte costituzionali. E’ stata data importanza al denaro prima che ai valori. Oggi se ne vedono le conseguenze con l’UE divisa in tre blocchi: 1) i rigidi del nord Europa; 2) i mediterranei; 3) l’ex Europa dell’est. L’uscita della Gran Bretagna puo’ da un lato dare una scossa positiva ma dall’altro iniziare l’autodistruzione della UE. Oggi dopo la riunione di Ventotetene tanto alta a livello immaginifico quanto inconsistente a livello di risultati raggiunti e soprattutto dopo i deludenti risultati di Bratislava, l’UE ha una sola direzione obbligata se vuole sopravvivere: gli Stati Uniti d’Europa. Gli Stati Uniti d’Europa sono l’unica vera soluzione. Il resto sono solo parole inutili. I paesi troppo rigidi oppure i paesi del blocco est euroegoisti pensano che sopravviverebbero da soli in un contesto in cui si confrontano USA, Russia e Cina? Si riparta quindi con i valori sociali europei con meno attenzione al denaro e piu’ al benessere delle persone. Si riparta con una sola politica estera e di difesa. Si ponga fine alla politica di rigore che ha causato solo il rischio di un’altra crisi economica senza farci uscire in modo completo da quella ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-19By Salvatore Calleri
    5 months ago
  • OLTRE LE BARRIERE: LEGAMBIENTE, LA RETE SPRAR E LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO INSIEME PER ABBATTERE LE BARRIERE RAZZIALI E FAVORIRE L’INTEGRAZIONE
    Domani 20 settembre, nei locali del Centro Polifunzionale di Via Napoleone Colaianni a Ragusa, avrà luogo una Conferenza stampa per illustrare i contenuti di una delle campagne più importanti di volontariato ambientale denominata “Puliamo il Mondo”, promossa dal Circolo Legambiente di Ispica per valorizzare Il Pantano Longarini, una delle più belle Riserve lacustri naturali della Sicilia Sud Orientale situata tra il Comune di Ispica e quello di Pachino. L’iniziativa si colloca nell’ambito del Protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso mese di ottobre tra la Prefettura, i Sindaci dei Comuni della provincia iblea ed il Servizio Provinciale del Dipartimento regionale di Protezione Civile, finalizzato alla promozione di attività di volontariato con l’impiego dei migranti ospitati nelle varie strutture di accoglienza presenti nella provincia di Ragusa. La Campagna in programma vede coinvolti – nel rispetto del tema scelto “Oltre le Barriere” – l’Associazione IntegraOrienta di Ispica, il Centro SPRAR di Pozzallo, la rappresentanza locale dell’Associazione “Migration Island”, il Caffè Letterario “Rino Giuffrida” e altre realtà del territorio che hanno corrisposto all’invito  in un’ottica di integrazione sociale, salvaguardia e valorizzazione del territorio. L’appuntamento, per quanti interessati a dare nella circostanza il proprio contributo, a dimostrazione che “un altro mondo è possibile”, è fissato sabato prossimo 24 settembre alle ore 9.00 presso il Pantano Longarini dove sono previsti interventi di pulizia dell’area area lacustre e dei territori limitrofi. The post OLTRE LE BARRIERE: LEGAMBIENTE, LA RETE SPRAR E LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO INSIEME PER ABBATTERE LE BARRIERE RAZZIALI E FAVORIRE L’INTEGRAZIONE appeared first on .: ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2016-09-19By Redazione
    5 months ago
(Visited 203 times, 1 visits today)