La Spia

Monreale, Sicily

La Spia – contro ogni forma di mafia

  • Vittoria, avvocato e moglie finta medium spillano contanti e case ad un anziano
    Un avvocato vero e sua moglie, finta medium, denunciati per truffa e circonvenzione di incapace. Sedute spiritiche orchestrate ad arte, condite con nomi e indicazioni che provenivano dalle anime dei defunti per ottenere 500.000 euro, tra case, contanti non avendo remore a sfruttare la fragilità di un anziano vedovo anche per acquistare una cucina più grande. A ccade a Vittoria nel Ragusano. Coinvolti nella truffa messa in luce dalla Guardia di Finanza iblea diretta dal colonnello Claudio Solombrino, un avvocato vittoriese M.R. del 1964 e sua moglie, S.G. del 1972. La squallida storia è venuta alla luce grazie alla denuncia di uno dei parenti che aveva ricevuto delle lettere dall’anziano parente che dopo anni di pressioni si sarebbe reso conto di avere “regalato” alla coppia di truffatori ingenti somme di denaro e quattro appartamenti. Una condotta senza scrupoli: messaggi che la finta medium diceva di ricevere dalla nonna del malcapitato o da altre persone a lui particolarmente care e che suggerivano all’uomo di regalare proprio alla coppia di truffatori soldi e case, perché erano loro i nuovi nipoti, perché i “nipoti, quelli veri” non avevano bisogno di beni e denaro. Nel corso di sedute spiritiche, la donna faceva credere di essere in contatto con i defunti cari all’uomo che faceva “parlare” inducendo l’anziano a cospicue donazioni Ciao carissimi sono XXX – [parente defunta], … lui è proprio un ragazzo d’oro ve ne state accorgendo e ancora non è successo quasi niente ! Certo già 300.000 non ce li ha più, ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-24By Redazione
    4 weeks ago
  • Vittoria e le agromafie sul Tg3
    Il fenomeno Vittoria, “smascheriamoli”! Grazie al collega Fabrizio Feo ed al Tg3 nazionale per l’attento servizio che riprende, anche citandole, tante nostre inchieste giornalistiche.   The post Vittoria e le agromafie sul Tg3 appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-23By Paolo Borrometi
    4 weeks ago
  • Acate, arrestato pregiudicato dai Carabinieri
    Prosegue l’attività di prevenzione e di repressione dei reati nel territorio della giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Vittoria. Nel territorio di Acate è stato tratto in arresto un rumeno di 39 anni. Il provvedimento a suo carico, finalizzato all’applicazione della misura limitativa della libertà personale, impone all’uomo di scontare la pena residua di un anno e quattro mesi di reclusione, dal momento che è stato giudicato colpevole di ricettazione, reato commesso a Vittoria nel settembre 2012: al termine delle formalità di rito espletate presso la caserma di via Galileo Galilei, l’uomo è stato messo a disposizione del Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Ragusa per i provvedimenti del caso. The post Acate, arrestato pregiudicato dai Carabinieri appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-23By Redazione
    4 weeks ago
  • Vittoria, spaccio di droga in piazza Manin: ancora un arresto effettuato dalla Polizia
    Continua la “pressione” della Polizia di Stato su piazza Daniele Manin a Vittoria. Dodici grammi di hashish sono stati sequestrati nel corso di un mirato servizio antidroga messo in campo dalla Polizia del Commissariato di Vittoria e dalla Squadra Mobile di Ragusa. Il tunisino TURKI Naoufal, 40 anni, pluripregiudicato per reati in materia di stupefacenti e sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di residenza è stato tratto in arresto in flagranza di reato, sorpreso mentre cedeva una “stecchetta” di hashish ad un ragazzo. I Poliziotti sono intervenuti al momento dello scambio; ne è scaturita una rocambolesca fuga dello spacciatore e dell’acquirente. Raggiunti e bloccati entrambi, sono state recuperate due stecche di hashish, una era stata lanciata a terra da TURKI. Poi entrambi sono stati portati al Commissariato di Pubblica Sicurezza e fotosegnalati dalla Polizia Scientifica. In serata TURKI Naoufal è stato posto agli arresti domiciliari, come disposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica dr.ssa Valentina BOTTI. Nel corso dei controlli, scoperti anche ulteriori sette grammi di hashish; li deteneva un ragazzo 23 italiano, assuntore di stupefacenti e per questo, già segnalato alla Prefettura. Anche in questo caso ne è scaturita una segnalazione all’Autorità Amministrativa. Tutta la droga, come di prassi, è stata sequestrata e sarà inviata al Laboratorio di Igiene Pubblica dell’ASP 7 di Ragusa per le analisi chimiche di tipo quantitativo e qualitativo. The post Vittoria, spaccio di droga in piazza Manin: ancora un arresto effettuato dalla Polizia appeared ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-23By Redazione
    4 weeks ago
  • Gran Bretagna o piccola Bretagna? (di Salvatore Calleri)
    Per chi è un amante del Doctor Who ed è un cultore del britpop come il sottoscritto, l’ipotesi della brexit è l’equivalente di una coltellata… Una coltellata anche culturale. La brexit cancella di colpo la mia personale visione di grandezza mista ad ammirazione che nutrivo per oltre Manica. Detto questo penso che la Storia con la S maiuscola potrebbe essere impietosa con la Gran Bretagna di oggi. L’Europa di oggi alla Gran Bretagna deve moltissimo da un punto di vista storico: la sconfitta dei nazisti. Senza l’eroica resistenza britannica nei primi 2 anni della seconda guerra mondiale oggi in Europa saremmo tutti a marciare con il passo dell’oca. La storia è importante. Detto questo non posso quindi non essere preoccupato per un Paese che amo e che non ci sarà praticamente più a causa della brexit e non posso non notare come l’incontro Trump – May, senza voler togliere loro importanza, non sia lontanamente confrontabile, secondo la mia modesta opinione, con il livello di Roosevelt – Churchill. Churchill grande sostenitore ante litteram degli Stati Uniti D’Europa. Aveva addirittura pensato ad un modello che piaceva persino alla Svizzera. Famoso in proposito il suo intervento il 19 settembre del 1946 a Zurigo. Dopo la 2a guerra mondiale la Gran Bretagna nonostante la forte trasformazione da enorme potenza coloniale in baluardo della democrazia moderna occidentale ha mantenuto un ruolo di leadership nel mondo che conta anche se sempre all’interno di una sorta di cornice di splendido isolamento. Oggi in un mondo globale la ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-23By Salvatore Calleri
    4 weeks ago
  • Vittoria, il Consiglio Comunale all’unanimità chiede l’intervento delle Istituzioni
    L’ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Vittoria ed inviato al Presidente del Consiglio dei Ministri, Al Ministro degli Interni, Al ministro dell’Agricoltura, Al Presidente della Regione Siciliana, Al Presidente della Commissione regionale Antimafia, Alla deputazione ragusana ed Al Prefetto della Provincia di Ragusa. Il Consiglio Comunale, PREMESSO CHE Nella notte di sabato 18 febbraio un’impresa del territorio di Vittoria è stata vittima di una cruenta azione criminosa concretizzatasi nell’incendio cagionato ai danni di alcuni automezzi dislocati presso lo spiazzale di proprietà della stessa e che ha procurato lesioni gravi ad un autista della ditta che si trovava sopra uno di questi; Questo è stato l’ennesimo atto criminoso che nei modi è di evidente stampo mafioso perpetrato a distanza di poco meno di un mese da quello di giorno 19 gennaio ai danni di un’altra impresa vittoriese; che il settore della commercializzazione agricola e dei trasporti è – com’è stato più volte accertato da innumerevoli inchieste della magistratura – settore in grado di provocare gli appetiti della criminalità organizzata; che negli anni il settore dell’agroalimentare del sud Italia è stato al centro di interventi massicci della magistratura che ha consegnato alla giustizia coloro i quali inquinavano un settore economico trainante per l’intero meridione d’Italia;   che il settore dell’agroalimentare, della commercializzazione e soprattutto dei trasporti  – stante il voluminoso giro di affari – è preda dei tentavi più spregiudicati di chi intende fare business nell’interesse della criminalità;   CONSIDERATO CHE occorre tutelare la città, il Mercato ortofrutticolo e tutti gli ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-22By Redazione
    1 month ago
  • Ispica, sorpresi a rubare: carabinieri arrestano quattro persone
    I Carabinieri di Ispica, in due distinte occasione, hanno arrestato in flagranza di reato quattro persone, due colte a rubare all’interno di un terreno agricolo privato ed altre due sorprese mentre tentavano di asportare i cavi di rame dai tombini dell’illuminazione pubblica sulla fascia costiera. Nella prima circostanza, una chiamata al 112 ha segnalato la presenza di alcuni soggetti che si erano introdotti in una proprietà e stava asportando i prodotti coltivati. Giunti sul posto, i militari dell’Arma hanno sorpreso nella proprietà le due persone segnalate, entrambe di Rosolini,  M.C. di 24 anni, incensurato, e M.A., classe ’95, già noto alle forze dell’ordine. I due, infatti, dopo aver forzato la recinzione del terreno agricolo, avevano appena riempito diversi sacchi di juta con circa 400 kg di limoni asportati dalla proprietà e li avevano poi caricati sulla loro autovettura pronti a dileguarsi ma sono stati subito bloccati dall’intervento dei militari dell’Arma. A questo punto, i due giovani sono stati condotti in caserma dove sono stati dichiarati in stato di arresto per il reato di furto aggravato e, successivamente, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso il Tribunale di Ragusa sono stati rimessi in libertà. La merce asportata è stata interamente recuperata dai Carabinieri e riconsegnata al legittimo proprietario. Invece, nelle scorse settimane si sono verificati alcuni furti di rame sulla fascia costiera ispicese, pertanto, i militari dell’Arma hanno predisposto dei servizi mirati al contrasto di tale fenomeno. Proprio nel corso di questi servizi, la scorsa notte, i Carabinieri della Stazione ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-22By Redazione
    1 month ago
  • Modica, rubano mattonelle da un caseggiato: arrestati
    Nella giornata di ieri, l’equipaggio della volante della Polizia di Stato in servizio di controllo del territorio, insospettitosi per la presenza di un’autovettura ferma sul ciglio della strada con il cofano aperto e limitrofa a dei caseggiati rurali, procedeva al controllo del mezzo e delle persone  presenti. Le successive verifiche consentivano di accertare la presenza a bordo della vettura di una cinquantina di mattonelle appena divelte dal pavimento del caseggiato limitrofo e, depositate a fianco della vettura, un analogo quantitativo di materiale pronto per essere caricato. I due soggetti venivano trovati in possesso di arnesi atti al lavoro (piccone, guanti, etc.), debitamente sequestrati, e con le mani sporche di terra. Alla contestazione degli agenti operanti hanno riferito di trovarsi in loco per raccogliere asparagi. Alla luce dei fatti accertati, e dopo un ulteriore sopralluogo, veniva individuato il proprietario delle mattonelle ed acquisita la relativa denuncia; i due arrestati, C.G. di anni 50, di Acate, noto per i suoi pregiudizi di polizia in materia di furto e destinatario di alcune misure di prevenzione, e M.A. di anni 31 anni, di Vittoria ma residente ad Acate, con precedenti di polizia per furto, ricettazione e diverse infrazioni al codice della strada venivano tratti in arresto in flagranza di reato per il reato di furto aggravato in concorso. Dell’avvenuto arresto veniva notiziato il P.M. di turno dott.ssa Valentina Botti. The post Modica, rubano mattonelle da un caseggiato: arrestati appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-22By Redazione
    1 month ago
  • Il Comune di Modica paga un’associazione, ma lo spettacolo è stato fornito da un’altra
    A Modica siamo abituati a vedere di tutto ultimamente, ma una determina alquanto “anomala” mi e’ stata segnalata da un cittadino che, forse, come tanti altri stanno attendendo il pagamento di servizi forniti al Comune di Modica, anche da anni. La determina n. 276 del 15 febbraio 2017 suscita non poche perplessità a chi la legge con attenzione. Innanzitutto non si comprende(bilanci approvati a parte) come possa esser stato pagato un debito per una fornitura dell’estate 2016, se ancora devono esser pagati i fornitori che hanno espletato servizi per l’estate 2015. Il comune di Modica con la determina nr. 276 del 2017 paga  mille 500 euro all’ associazione “eventi live management wedding” per la fornitura di uno spettacolo a cura della “Pablo band fiesta latina”, proposto all’Ente il 01/07/2016. Fin qui nulla di grave. Una delle cose “strane” che si notano è che al fine di ottenere il suddetto pagamento viene prodotta una fattura  da un’altra associazione, la “Zuliana eventi di Aruta Paolo”,  in data 30 dicembre 2016, successivamente stornata (.. come mai?)e sostituita con una ricevuta emessa dalla prima associazione solamente il 24 gennaio 2017. Che vi sia stato qualche “errore” di fatturazione o altro? Comprensibile, ma non si capisce come possa il Comune di Modica effettuare il pagamento della somma di 1200 euro, non a favore della ditta fornitrice “ufficiale”, la “eventi management etc…”, ma a favore del signor Aruta Paolo, ovvero al rappresentante legale della seconda associazione, alla quale e’ stata stornata la fattura di del 30 dicembre 2016. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-22By Giorgio Iabichella
    1 month ago
  • Attentato incendiario al “Caair” di Vittoria, arriva il presidente della Regione Crocetta
    Un attentato incendiario da ricondurre alla concorrenza nel settore dell’autotrasporto di prodotti ortofrutticoli. Ne è convinto il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta che ieri mattina a Vittoria ha fatto visita al “C.a.a.i.r.”. Per il Governatore dell’isola non sembrano esserci dubbi: Biundo lo ha accompagnato nello spiazzale dove sono ancora sostati, sotto sequestro, i tre mezzi pesanti andati in fumo mentre sembra fuori pericolo di vita un autista che si trovava all’interno di un tir durante il rogo. «Sono qui –ha dichiarato Crocetta- sia per esprimere la mia personale solidarietà all’imprenditore Biundo sia a tutta la comunità vittoriese. Siamo davanti ad un gesto criminale di natura mafiosa e purtroppo la criminalità organizzata oggi è entrata all’interno dei processi economici proprio in questo periodo di leggera ripresa dove sta aumentando l’export agricolo dalla Sicilia». Il presidente della Regione ha invitato la parte sana della città a non abbassare la testa e a stare vicini agli imprenditori colpiti da azioni criminali come nel caso di Biundo e di Maurizio Ciaculli, il quale sta portando avanti una battaglia legale contro il taroccamento dei prodotti ortofrutticoli e le anomalie nella filiera alimentare. «Siamo arrivati –ha proseguito- ad un momento di svolta: o qui si solleva una rivolta di massa che coinvolga tutta la popolazione oppure la criminalità avrà la meglio schiacciando la testa alla gente onesta. Conosco i vittoriesi e sono che sono persone coraggiose che sapranno ribellarsi così come hanno fatto in passato». Dal vano carichi di un camion Crocetta ha poi tenuto ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-22By Salvo Vassallo
    1 month ago
  • Brasile, tumulata la salma di Pamela Canzonieri
    Dopo il nulla osta della Procura di Roma, lunedì alle 12,30 è stata tumulata la salma di Pamela Canzonieri, la 39enne ragusana uccisa in Brasile a Morro de Sao Paolo in 17 novembre del 2016. La salma era stata posta sotto sequestro e si trovava all”obitorio del cimitero di Ragusa Ibla dal 28 novembre, data in cui vennero celebrati i funerali. Le autorità brasiliane avevano arrestato Antonio Patricio dos Santos, reo confesso del delitto. La titolarità delle indagini è della Procura di Roma competente per delitti commessi in danno di cittadini italiani all’estero. Sarebbero stati chiesti dal legale della famiglia Canzonieri, l’avvocato Gianluca Gulino, dei supplementi di indagine su alcuni aspetti della vicenda. The post Brasile, tumulata la salma di Pamela Canzonieri appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-22By Redazione
    1 month ago
  • Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica in Prefettura. Il Prefetto Librizzi: “maggior impegno della società civile”
    Nella mattina odierna si è svolta, presso questo Palazzo del Governo, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto Maria Carmela Librizzi, al fine di approfondire le varie problematiche connesse alla situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica del Comune di Vittoria, a seguito dell’atto incendiario ai danni dell’azienda di autotrasporti avente la ragione sociale “C.A.A.I.R.”. All’incontro hanno partecipato, oltre ai Responsabili delle Forze di Polizia territoriali, il Sindaco del Comune di Vittoria, alla presenza di alcuni esponenti dell’associazione antiracket di Vittoria, della locale associazione di categoria CNA nonché dell’amministratore della citata azienda di trasporti,  Giuseppe Biundo. Il Prefetto Librizzi, nel manifestare l’attenzione delle Istituzioni nei confronti dell’impresa di trasporto C.A.A.I.R. e dell’operatore in atto ricoverato, ha confermato l’impegno di tutte le componenti istituzionali a vario titolo interessate al sistema della sicurezza pubblica della provincia iblea, con segnato riferimento alla realtà produttiva del locale mercato ortofrutticolo. Il Prefetto, una volta richiamato il costante monitoraggio delle diverse problematiche che interessano l’economia e l’occupazione dell’anzidetta struttura mercatale, ha sottolineato la valenza e l’importanza di un maggior impegno della società civile e delle componenti economiche che operano in quel settore per un pregnante spirito di collaborazione all’azione di contrasto delle Forze di Polizia territoriali a quei fenomeni di illiceità e di irregolarità nella gestione e nella operatività del mercato ortofrutticolo di Vittoria, in modo da favorire l’azione di prevenzione alle ricadute negative sull’economia in parola e di repressione per quei fatti di rilevanza criminale che incidono sul regolare ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-20By Redazione
    1 month ago
  • Omicidio Loris, no ai domiciliari per Veronica Panarello: “Puo’ uccidere ancora”
    Permane il pericolo concreto che possa commettere gravi delitti “con uso di mezzi di violenza personale” e della stessa specie di quello commesso, oltre al fatto che la donna potrebbe fuggire. Il Gip del Tribunale di Ragusa Andrea Reale ha respinto la richiesta di concessione degli arresti domiciliari, formulata il 15 febbraio dall’avvocato Francesco Villardita, legale di Veronica Panarello, che sta scontando in carcere 30 anni per avere ucciso il figlio Loris. Due giorni dopo, e’ arrivato anche il parere negativo del pm Marco Rota. Il giudice nel motivare il suo no ai domiciliari alla donna, madre di un altro bimbo, ribadisce il “convincimento in ordine alla estrema pericolosita’ criminale dell’imputata desumibile dalla sua lucida determinazione omicidiaria dei figlio di otto anni, dalle modalita’ di consumazione dei reati, dalla cinica condotta successiva alle azioni illecite, dalla sue pervicace, reiterata negazione di qualsiasi addebito pur davanti all’evidenza di elementi probatori di particolare significativita’ – motiva Reale – dalla malvagia, calunniosa chiamata in correita’ del suocero Andrea Stival, dalla dissimulazione dello stato di incapacita’ di intendere e volere e dall’accertamento, al contrario, della piena imputabilita’ della donna, dalla pluralita’ di versioni sui fatti – contraddittorie e false – rese dalla predetta durante il procedimento e ribadite fino a pochi giorni prima della sentenza”. The post Omicidio Loris, no ai domiciliari per Veronica Panarello: “Puo’ uccidere ancora” appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-20By Redazione
    1 month ago
  • “Il mare d’inverno”, Fare Verde e studenti insieme a Scoglitti
    Sabato 18 febbraio i volontari di Fare Verde Vittoria insieme agli alunni della scuola media dell’Istituto Sciascia, agli amici delle Associazioni Libero Pensiero, Spazio Lisi e dell’Associazione per i Diritti Umani sono stati impegnati in una mattinata dedicata alla Bonifica della spiaggia della Riviera Cammarana a Scoglitti. La giornata ha prodotto un eccellente risultato grazie alla preziosa ed attiva cooperazione degli alunni dello Sciascia, nel segno del rispetto del nostro ambiente che parte da gesti consapevoli e comportamenti sostenibili. Sono stati raccolti un centinaio di sacchi, una goccia rispetto al mare di rifiuti plastici dispersi ogni giorno! “Bisogna partire dai ragazzi -dichiara Andrea Dell’Agli-, dalla loro voglia e capacità di migliorare, puntare sulla riqualificazione culturale e paesaggistica del territorio, ristabilirne la bellezza,così da attrarre un Turismo diffuso e creare vere opportunità di lavoro. Ripulire le spiagge in inverno come in estate, non è prerogativa esclusiva di volontari e bambini; queste iniziative hanno l’obiettivo di stimolare adeguate azioni delle istituzioni che rispetto ai disastri che l’inquinamento produce, nel corso degli anni non hanno prodotto soluzioni adeguate. Un gruppo di lavoro si è dedicato alla microplastica ed in uno spazio di 20 metri quadrati abbiamo trovato pezzettini da riempire un sacco intero ed a breve verranno divulgati i dati. L’associazione Fare Verde è fermamente convinta che bisogna ridurre a monte la produzione di rifiuti con scelte consapevoli di ogni singolo cittadino, eticamente anticonformiste e coraggiose. Tante le soluzioni; oltre a incentivare il riciclo ed una corretta raccolta differenziata, si deve promuovere l’utilizzo di acqua di ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-20By Salvo Vassallo
    1 month ago
  • Incendio tir a Vittoria, l’Ascom chiede un incontro al Prefetto
    La sezione comunale dell’Ascom di Vittoria ha trasmesso una nota al prefetto di Ragusa, Maria Carmela Librizzi, per chiedere ogni possibile intervento ed iniziativa perché sia garantita la sicurezza in città e sostenuta l’attività investigativa, per assicurare alla giustizia i responsabili del grave atto intimidatorio perpetrato con il recente incendio dei tre tir sul piazzale aziendale della ditta Nuova Caair. “È un fatto di estrema gravità – spiegano i componenti del direttivo cittadino dell’Ascom – che, riteniamo, la società civile e democratica non può assolutamente tollerare e lasciare passare. Auspichiamo che tutti gli organi di intelligence ed investigativi scendano in campo per raccogliere informazioni, perché non si possono assolutamente tollerare questi atteggiamenti, questi comportamenti, i quali servono alle organizzazioni criminali ad intimidire i cittadini laboriosi, onesti ed inermi. Confcommercio, in questo momento, è vicinissima all’azienda Nuova Caair, siamo convinti che gli organi inquirenti troveranno i colpevoli. Vogliamo che le forze dell’ordine diano una risposta fortissima e senza precedenti. Quindi, auspichiamo, che le forze dell’ordine abbiano un atteggiamento autorevole, forte, determinato ed incisivo, come non mai. Conosciamo il difficile contesto in cui operano, a Vittoria, tutti coloro che sono chiamati a far funzionare l’organizzazione investigativa, per assicurare la legalità. Questo atto, di così alto profilo criminale, ha creato un clima di tensione e paura che ha sconvolto la popolazione tutta. Confidiamo, pertanto e, ne siamo persuasi, che il prefetto vorrà dare la giusta attenzione al grave atto compiuto”. “Siamo indotti a pensare – continua il direttivo cittadino dell’Ascom – ma siamo ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-20By Salvo Vassallo
    1 month ago
  • La fine di un Partito, la fine del Renzismo…
    Ieri abbiamo assistito ad una brutta pagina della storia politica del nostro paese. Abbiamo potuto constatare, nel corso di un’assemblea nazionale del PD, l’inizio di una fase congressuale e contemporaneamente la fine di un ciclo politico, quello del renzismo, di fatto sconfessato da quasi tutti i maggiori dirigenti del partito. L’immagine è stata quella di un segretario nazionale arrabbiato, sopraffatto dal rancore, nei confronti degli italiani che non hanno votato NO al referendum, incapace di comprendere le ragioni profonde della sua sconfitta elettorale, di leggere i motivi di quel rifiuto, manifestato in modo plebiscitario, nei confronti non solo della sua azione politica ma principalmente della sua cultura di governo del paese. Questa rabbia è stata espressa nella sua relazione e proiettata sulla c.d. “minoranza”, identificata come la causa stessa di tutti i mali del partito e, per questo motivo, l’oggetto di strali rancorosi volti ad alimentare il vento scissionista che soffiava dalle regioni più intransigenti dello stesso mondo renziano. Dopo mesi di “calci in faccia”, come ha detto qualche giorno fa Pier Luigi Bersani, quella “minoranza” si è trovata di fronte all’ultimatum, non c’è altro modo di definirlo, di un congresso lampo, pensato “in velocità” da chi, pur partendo dalla situazione vantaggiosa di essere il candidato favorito, per il solo stesso fatto di essere il segretario uscente, vuole stravincere (come voleva stravincere con il referendum!), negando agli altri candidati l’unico strumento necessario per spiegare le loro ragioni e il loro programma: il tempo. Il tempo negato da Renzi e ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-20By Antonio Ruta
    1 month ago
  • Vittoria, un “umile” operaio che dichiara 30mila euro l’anno…ma che dispone di milioni di euro!
    E’ solo un operaio e vive con soltanto 30mila euro l’anno. Stiamo parlando di Emanuele (detto Elio) Greco e di quanto, ufficialmente, dichiara al fisco italiano. Se fosse così, se fossero questi i guadagni, i redditi, non ci sarebbe nulla di male, nulla. Peccato che, leggendo bene le “carte” che riguardano le attività intestate alla sua famiglia, Elio Greco goda di una procura illimitata ad operare sui (tantissimi) conti correnti della società di cui è un “umile” operaio: ovvero la “Vittoria Pack”, intestata a Concetta Salerno. Guarda caso proprio la moglie di Elio Greco. Greco sui conti può compiere, in via continuativa, qualunque operazione bancaria  (versare, prelevare, girare e negoziare assegni e vaglia, quietanzare ed incassare cambiali, ritirare la moltitudine di titoli intestati nei conti correnti). Insomma, un operaio particolare e particolarmente “strano”. Come a dire: tutti gli operai che lavorano in imprese, possono avere accesso ai conti correnti delle imprese stesse, proprio come se ne fossero titolari. Se fosse così, non ci sarebbe nulla da obiettare, ma è realmente così per tutti gli operai? E se la risposta, pressoché scontata, è “no”, perché nel caso di Elio Greco vi è “l’eccezione”? La risposta a questa domanda, probabilmente, sta tutta nel “curriculum” criminale di Emanuele (detto Elio) Greco e del fratello Giovanni. Elio Geco è stato più volte tratto in arresto per mafia e condannato per diversi reati. Secondo i rapporti delle Forze di Polizia, Elio Greco era interno al clan mafioso “Gallo” di Vittoria per il quale, all’inizio insieme al fratello ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-20By Paolo Borrometi
    1 month ago
  • “Vittoria emergenza nazionale”, Crocetta martedì in Città. Le reazioni
    “I siciliani e i vittoriesi non hanno paura, lancio la sfida ai clan di Vittoria”. Lo ha affermato all’AGI il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, commentando l’escalation criminale a Vittoria (Ragusa). “Basta con un sistema di trasporti controllato dalle mafie, basta con gli attentati, basta con un mercato dell’ortofrutta che taglieggia l’imprenditoria agricola e gli agricoltori, imponendo prezzi che non permettono neppure il recupero delle spese di produzione. La situazione nel ragusano ed in particolare a Vittoria, da sempre inquietante e denunciata da pochi giornalisti come Paolo Borrometi che da anni vive per questo sotto scorta e da pochi imprenditori, vede in questi momenti, in modo plateale, alzare il peso dell’illegalita’ arrivando a compiere atti insopportabili ed inaccettabili e dai quali ci si deve ribellare. L’ultimo episodio – commenta Crocetta – e’ un fatto gravissimo che ha messo a rischio addirittura la vita di una persona. La mafia a Vittoria sta facendo tornare indietro sul piano della legalita’ e dello sviluppo una citta’ che da anni ha sempre cercato di lottarla. Martedi’ mattina mi rechero’ a Vittoria per esprimere lo sdegno nei confronti di questi atti ma anche la mia solidarieta’ nei confronti di agricoltori e cittadini che vogliono fermare le barbarie mafiose. Gia’ domani contattero’ il ministro dell’Interno per parlargli di questa grave situazione e per chiedere un incontro per discutere del Mercato di Vittoria. La mafia deve uscire dal controllo del Mercato. Vittoria democratica non puo’ essere umiliata come sta avvenendo in questi giorni. La risposta dello ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-19By Redazione
    1 month ago
  • Modica, guida senza patente: scattate sanzioni per circa 10 mila euro
    Nella giornata di ieri, in piazza Corrado Rizzone, a Modica, la Polizia di Stato ha fermato un’autovettura sospetta con a bordo 4 cittadini rumeni, di etnia rom, due uomini e due donne. Il conducente del veicolo, di 26 anni, era già stato denunciato penalmente in tre occasioni per guida senza patente, per non averla mai conseguita. Nella circostanza, alla luce della normativa vigente, la Polizia di Stato ha contestato all’infrattore sanzioni amministrative per quasi 10 mila euro, tra le quali la mancata revisione del veicolo stesso ed il mancato aggiornamento della carta di circolazione. L’autovettura, non coperta da assicurazione, di proprietà della zia del conducente, è stata sottoposta a sequestro ed a fermo amministrativo per la successiva eventuale confisca. Alla proprietaria del veicolo sono stati contestati l’incauto affidamento del veicolo ed il mancato aggiornamento della carta di circolazione, per un ammontare di circa 1000 euro di sanzioni. The post Modica, guida senza patente: scattate sanzioni per circa 10 mila euro appeared first on .: La Spia :. contro ogni forma di mafia. ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-18By Redazione
    1 month ago
  • Voto si, voto no. Ma quando e con quale legge elettorale?
    Con quale legge elettorale andremo a votare ad una consultazione che secondo alcuni pare molto lontana? Renzi (appoggiato da Alfano) un giorno dice di andare subito al voto e l’indomani il contrario, Salvini e Grillo  se dipendesse da loro ci avrebbero fatto già votare, i parlamentari di maggioranza sperano di completare la legislatura o quantomeno di stare ai loro posti per 4 anni 6 mesi ed un giorno per avere diritto alla pensione. Insomma, la matassa è parecchio ingarbugliata ed ognuno di questi signori continua a battersi affinchè raggiunga il proprio scopo personale, noncurante di quanto hanno precisato il Presidente della Repubblica  e la Corte Costituzionale ovvero che per andare al voto bisogna che ci sia una legge elettorale omogenea per Camera e Senato.  Comunque, a prescindere dalla data del voto, che sicuramente non è la priorità degli italiani, ancora una volta emerge in maniera chiara che ai nostri rappresentanti istituzionali non gliene frega proprio nulla della grave situazione che vive il Paese e di tutto ciò di cui sarebbe necessario che si occupassero per tentare di dare qualche risposta alle tante questioni irrisolte da anni e le cui soluzioni potrebbero ridare speranza a milioni di cittadini che vivono in condizioni di grande disagio. Indigna e non poco questo evidente interesse per calcolo ed il loro senso d’irresponsabilità ormai noto ! Una previsione ? Gentiloni andrà avanti sino alla fine naturale della legislatura. Come fanno a non capire che abbiamo degli indicatori economici pessimi ? Renzi esulta per ... read more
    Source: La SpiaPublished on 2017-02-18By Giombattista Ballaro'
    1 month ago
(Visited 246 times, 2 visits today)