Solo l’Amore Crea

GIARRATANA – GIORNATA DELLA MEMORIA: spettacolo teatrale multimediale “Solo l’Amore Crea” di e con Agostino De Angelis «Lei non ha capito nulla della vita…l’odio non serve a niente… Solo l’amore crea!» Queste furono le ultime parole del Padre polacco Massimiliano Kolbe al suo boia nel campo di concentramento di Auschwitz. Ed è proprio attraverso le  … Continue reading “Solo l’Amore Crea”

GIARRATANA – GIORNATA DELLA MEMORIA: spettacolo teatrale multimediale “Solo l’Amore Crea” di e con Agostino De Angelis

Solo l'Amore Crea

«Lei non ha capito nulla della vita…l’odio non serve a niente… Solo l’amore crea!»
Queste furono le ultime parole del Padre polacco Massimiliano Kolbe al suo boia nel campo di concentramento di Auschwitz.
Ed è proprio attraverso le  parole del “martire dell’ amore” beatificato da papa Paolo VI e santificato da Giovanni Paolo II e di altre memorabili testimonianze, che l’attore- regista Agostino De Angelis, porterà in scena il 31 Gennaio 2015 alle ore 21.00 presso la Basilica di S. Antonio Abate nel borgo ibleo di Giarratana, lo Spettacolo Teatrale Multimediale che trae il titolo proprio dalle parole del Santo.
In occasione della Giornata della Memoria 2015, “Solo l’Amore Crea” vuole offrire al pubblico, attraverso il potente mezzo del teatro, lo spunto per una doverosa riflessione facendo rivivere la memoria storica, sensibilizzando le coscienze alle atrocità commesse.
Gli interpreti, Bartolo Mineo, Maria Catena Baldanza, Martina Lauretta, Adriano Longo, Carmela Dell’Albani, daranno voce ad alcune testimonianze, più e meno celebri, tra le quali quelle di Liliana Segre, Anna Frank, Piero Terracina, Primo Levi, Doris Greenberg ed altri. Le toccanti immagini proiettate si mesceranno al commento musicale dal vivo di Anna Litrico ed al coro delle voci della Parrocchia Maria Ss. Annunziata e S.Giuseppe … proprio per non dimenticare.
Per l’occasione faranno da cornice alla rappresentazione le tele di scena di Cetty Midolo e Marika Cassone mentre Aurora Boreale Atelier curerà gli abiti di scena, Arte in Testa con Erica Balsamo si occuperà sapientemente del trucco e delle acconciature.
L’evento è patrocinato dalla Regione Siciliana, Comune di Giarratana,  Archeologia Viva, Rassegna Internazionale del Cinema Museo Civico Rovereto e dall’ Istituto di Istruzione Superiore Statale “Roberto Rossellini” di Roma e vedrà coinvolti attivamente proprio alcuni validi studenti del cine-tv che potranno mettere in pratica le loro competenze nella ripresa video.
Lo spettacolo, inserito nel Progetto Nazionale 2015 “Luoghi, Memorie e Personaggi della Storia”  promosso dalla Diocesi di Ragusa e dalla Parrocchia Maria Ss. Annunziata e S.Giuseppe, è organizzato dall’ Associazione TerraAntica in collaborazione con Extramoenia e ArchéoTheatron. Ingresso Libero.

Solo l'Amore Crea

Teatro nei “luoghi della storia e della memoria”

IL REGISTA AGOSTINO DE ANGELIS RENDE OMAGGIO A PALAZZO BARONE CON LO SPETTACOLO NOVECENTO
frouscini
frofroL’idea è nuova, le emozioni autentiche, il luogo Palazzo Barone di Giarratana a pochi chilometri da Ragusa, che ospita il Museo Ibleo dell’Emigrazione; qui, l’attore regista Agostino De Angelis ha pensato di mettere in scena un suo spettacolo teatrale “Novecento”. Lo stesso è noto al pubblico italiano per la sua scelta e per la convinzione che la novità dei nostri tempi, sia quella di portare il Teatro nei “luoghi della storia e della memoria”, per questo ha ottenuto da Ministero dei Beni Culturali e Soprintendenze i maggiori siti di interesse nazionale e internazionale.
“I luoghi” rappresentano l’anima delle città, per questo il regista ha scelto la nobile location che racchiude in sé le memorie e la storia del territorio ragusano con le speranze e le lacrime di coloro i quali nel ‘900 furono costretti a lasciare la propria terra in cerca di fortuna.
Lo spettacolo, due serate il 29 e 30 Novembre 2014 alle ore 20:45, nell’auditorium di Palazzo Barone si inserisce a chiusura di una manifestazione più ampia, ideata dallo stesso De Angelis e organizzata dalle associazioni Extramoenia e ArchéoTheatron, in collaborazione con la Regione Siciliana, il Comune di Giarratana e alcune realtà del territorio, su arte, cultura ed enogastronomia. Lo spettacolo è pensato e ideato con l’intento di far rivivere i colori della memoria attraverso un cammino nel tempo che ci mostri la vita trascorsa, affinché ciascuno ritrovi nel racconto le origini della storia e delle tradizioni. Si tratta di un viaggio nella letteratura, nelle tradizioni e nelle manifestazioni culturali del primo Novecento, con interpretazione di brani e testimonianze letterarie legate soprattutto a scrittori quali Baudelaire, Neruda, Quasimodo, Montale, ma anche ad altri noti per i testi in dialetto siciliano. Un atto unico attraverso le voci recitanti di Marco Scuotto, Bartolo Mineo, Anna Litrico, Adriano Longo, Valentina Puccio, Maria Catena Baldanza, Martina Lauretta, il commento musicale del M° Valerio Massaro, la voce del Tenore Dario Adamo, del canto popolare di Nicoletta Caravello e del gruppo folkloristico Nunn è Lapa né Musca. Ingresso Libero.